Comunicato Asso Artigiani Imprese Caserta: Tre giorni dedicati al Marchio d’area “Valle di Suessola”

Informareonline-presidente-nicola-ne-lucia

COMUNICATO STAMPA NUMERO 24 DEL 18 FEBBRAIO 2016

Informareonline-presidente-nicola-ne-lucia

Asso Artigiani Imprese Caserta, con il sostegno dell’Assessorato all’agricoltura della Regione Campania (Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali – Direzione Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Servizi Territoriali Provincia di Caserta), con il patrocinio e l’adesione dei comuni di Arienzo, Cervino, San Felice a Cancello e Santa Maria a Vico e la collaborazione di Corpo Consolare di Napoli, Comtato Unpli di Caserta, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Pro loco “Polis”, delle associazioni “Sant’Anna Valle di Suessola”, “Fatti per volare” ed “Insieme”, promuove una tre giorni sul Marchio d’Area “Valle di Suessola”.
L’appuntamento è per venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 marzo nel Monastero Verginiano dei Padri Barnabiti di San Felice a Cancello. Il programma prevede anche una mostra mercato dell’Artigianato, Agroalimentare ed Artistica. «Promuoveremo – dice il presidente Nicola De Luciaazioni divulgative perché crediamo che il Marchio d’area sia un’opportunità di rilancio e di crescita del territorio. La valle di Suessola ha un patrimonio storico, artistico, turistico, agricolo, enogastronomico ed artigianale che può permetterle uno sviluppo ecosostenibile. La tre giorni prevede convegni, mostre fotografiche e di pittura, laboratori e la presentazione di itinerari turistici, storici, religiosi, enogastronomici ed escursionistici. L’evento e le tematiche da trattare sono rilevanti pertanto apriremo a tutti coloro che vogliono fattivamente collaborare e partecipare all’organizzazione dell’evento. Sono sempre più convinto – prosegue De Lucia – a portare avanti questa idea, anche per l’appoggio di sindaci e comuni che hanno deliberato il patrocinio immediatamente: devo confessare che non me l’aspettavo. Questa è la prima esperienza del genere in provincia e, per come è strutturato, nella regione. Abbiamo coinvolto le scuole in un concorso per la realizzazione del logo e predisposto una prima bozza di guida turistica dei quattro comuni con itinerari. Perché l’obiettivo finale è far venire gente di fuori a visitare le nostre zone».