COMUNE DI CASAL DI PRINCIPE E CONAI INSIEME PER PROMUOVERE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

renato
Renato Natale Sindaco di Casal Di Principe

La sigla del protocollo martedì 28 ottobre (ore 12) Palazzo di Città

 CASAL DI PRINCIPE – Martedì 28 ottobre, nella Sala Consiliare del Comune di Casal di Principe, alle ore 12, si terrà la conferenza stampa della sigla del Protocollo d’Intesa tra CONAI e Comune di Casal di Principe che segna l’inizio di un nuovo percorso nella gestione dei rifiuti, con l’obiettivo di avviare un efficace servizio di raccolta differenziata.

Interverranno: il sindaco di Casal di Principe,  Renato Franco Natale, il Presidente del CONAI,Roberto De Santis, il viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico, il Sottosegretario all’Ambiente,Barbara Degani, il Presidente della Regione, Stefano Caldoro, l’assessore regionaleall’Ambiente, Giovanni Romano e il Presidente di Legambiente Campania,  Michele Buonomo.

Il CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi – è da anni impegnato nel sostegno alle amministrazioni locali del Centro-Sud, segnatamente ai Comuni, per lo sviluppo quali-quantitativo della raccolta differenziata finalizzata al riciclo dei rifiuti urbani di imballaggio.

 

I contenuti del protocollo che verrà sottoscritto con il Comune di Casal di Principe sono tra quelli consueti dell’intervento di CONAI e riguardano la preparazione del progetto operativo di gestione dei rifiuti, l’assistenza nella stesura degli atti di gara per la futura gestione ed il sostegno nell’attività di comunicazione ai cittadini.

“Trattasi per CONAI – spiega il Presidente Roberto De Santis – di un intervento significativo per la realtà in cui si colloca: con il protocollo CONAI affiancherà il Comune nella realizzazione di un progetto che, impegnando al rispetto di norme di vita quotidiana –  adoperarsi per una corretta raccolta dei rifiuti – può servire a rafforzare la coscienza civile per la salvaguardia ambientale del territorio in cui si vive”.

“Casal di Principe – aggiunge il sindaco Renato Natale – sta gradualmente e lentamente ritornando ad essere un paese normale. Un paese che ritorna ad appartenere a chi da sempre resiste e si batte contro la camorra. Oggi viviamo in una realtà serena, senza paure e timori. E il protocollo d’intesa con il Conai è un altro passo verso la normalità  – rimarca il primo cittadino – perché ci mette in condizione di acquisire gli strumenti utili per una corretta gestione del ciclo dei rifiuti, a partire dalla raccolta differenziata. Come amministrazione crediamo fortemente che proprio iniziando da questi piccoli gesti di ordinaria civiltà che si cambia il mondo. Il CONAI ci supporterà, con sensibilità e concretezza, in questo processo, già avviato e a buon punto, di recupero delle norme del vivere civile”.

Si invitano i giornalisti interessati ad accedere alla Press Area Virtuale all’indirizzowww.incoerenze.it/conaicasaldiprincipe per preregistrarsi alla Conferenza Stampa.

 Ufficio Stampa

Francesca Blasi 334 30 86 919

 


Il CONAI è il consorzio privato senza fini di lucro costituito da oltre 1.000.000 aziende produttrici e utilizzatrici di imballaggi che ha la finalità di perseguire gli obiettivi di legge di recupero e riciclo dei materiali di imballaggio. Il Sistema Consortile costituisce in Italia un modello di gestione da parte dei privati di un interesse di natura pubblica: la tutela ambientale, in un’ottica di responsabilità condivisa tra imprese, pubblica amministrazione e cittadini, che va dalla produzione dell’imballaggio alla gestione del fine vita dello stesso. Oggi, a livello nazionale, CONAI garantisce il recupero del 77,5% dei rifiuti di imballaggio immessi al consumo. Vale a dire che vengono recuperati 3 imballaggi su 4, dato in positivo aumento se si considera che nel 1998 era solo 1 su 3.

 

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.