Coisp -Sindacato Polizia : ” Poche risorse assegnate a Napoli e a Caserta”

Nella serata di ieri, nella zona a nord di Napoli l’ennesimo episodio di violenza; un poliziotto per sventare una rapina ad un automobilista è stato ferito al volto dai malviventi.

Sull’episodio è intervenuto Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Regionale del Sindacato Indipendente di Polizia Coisp, il quale ha dichiarato: “ Ennesimo episodio di ordinaria violenza in una regione purtroppo ormai in balia di questi balordi. Esprimo la massima solidarietà , vicinanza e auguri al collega che con estremo coraggio e senso del dovere è intervenuto per reprimere un reato, tra i più insidiosi e pericolosi quale è la rapina, mettendo a repentaglio la propria incolumità.”

Il leader regionale del sindacato di polizia Coisp incalza sul Ministro Angelino Alfano : “La Campania non si aiuta con i proclami . E’ proprio di ieri la notizia dei trasferimenti degli agenti di polizia , dei quali poco più di 50 arriveranno a Napoli e meno di una decina a Caserta; considerando le uscite da queste province , addirittura uno dei colleghi che arriverà in Questura a Caserta, proviene dalla Stradale della stessa provincia e viceversa uno dalla Questura alla Stradale, gli incrementi saranno praticamente nulli. Ci domandiamo quindi perché ai proclami del Ministro dell’Interno non seguono i fatti, perché solo in caso di eventi tragici, tipo il caso del collega Nicola Barbato, si parla di Napoli mentre poi nella realtà nulla cambia? A questo punto – prosegue Raimondi – mi chiedo se anche le parole di Alfano circa il poker d’assi da calare a favore del Comparto Sicurezza con la prossima Finanziaria si riveleranno poi solo proclami!!!!! Mi auguro di no , perché gli uomini e le donne della Polizia di Stato e di tutto il Comparto , meritano rispetto per il proprio lavoro fatto sempre con professionalità e spirito di sacrificio. Esorto il Questore di Napoli , dr Guido Marino – conclude il leader regionale del Coisp – a ricompensare il collega ferito ieri , per come merita avendo dato l’ennesima riprova del coraggio e della professionalità dei poliziotti.”

Nella foto Giuseppe Raimondi