Città di Castel Volturno, SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PER GIORNALISTI venerdì 15 maggio 2015, dalle ore 16:00 alle ore 20:00

xxx

 

 

 

 

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PER GIORNALISTI:
INFORMAZIONE E TERRITORIO

L’Ordine dei Giornalisti della Campania, in collaborazione con l’Associazione Giornalisti Terra di Lavoro e l’Associazione Culturale Officina Volturno hanno organizzato un corso di aggiornamento professionale dal titolo “INFORMAZIONE E TERRITORIO” che si terrà venerdì 15 maggio 2015, dalle ore 16:00 alle ore 20:00, nell’Aula Consiliare della Città di Castel Volturno, ubicata in Piazza Annunziata.

Il seminario è stato fortemente voluto dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, dott. Ottavio Lucarelli, e dal vicepresidente, dott. Domenico Falco, che hanno deciso di valorizzare, ancora una volta, il territorio del Litorale Domitio, soprattutto dando spazio e visibilità ai tanti giovani che si stanno avviando alla professione e riconoscendo l’enorme lavoro svolto dal periodico “Informare – Pallottole di Cultura Contro la Camorra“, edito, proprio in Castel Volturno, dalla Associazione Culturale Officina Volturno.

Ad oggi, sono ben cinque i giovanissimi giornalisti pubblicisti che animano la redazione del periodico Informare con la speranza nel 2016 di portare tale numero a ben sette unità.

Tommaso Morlando, presidente dell’Associazione Officina Volturno, ha dichiarato:

“Ringrazio l’intero Ordine dei Giornalisti della Campania e personalmente gli amici Ottavio Lucarelli, Mimmo Falco e Riccardo Stravino, per la grande sensibilità dimostrata nel voler essere presenti nella Città di Castel Volturno e, quindi, vicini al nostro operato. Ringrazio tutti i relatori che con entusiasmo e amicizia hanno risposto immediatamente. Un ringraziamento particolare a Sandro Ruotolo che, nonostante è stato colpito in modo infame da minacce di morte, ha garantito la sua presenza all’evento.”

Il seminario sarà introdotto dai saluti del sindaco della Città di Castel Volturno, dott. Dimitri Russo e sarà presieduto e moderato dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania,  dott.  Ottavio Lucarelli, e dal vicepresidente, dott. Domenico Falco.

In rappresentanza dell’Associazione Giornalisti Terra di Lavoro, il Dott. Riccardo Stravino.

In rappresentanza dell’Associazione Culturale Officina Volturno, il sig. Fabio Corsaro e nell’Aula consiliare saranno presenti tutti i giovanissimi giornalisti pubblicisti del periodico Informare, edito dalla stessa associazione.

 

 

I relatori, in ordine alfabetico, saranno:

  • Sergio Costa, generale del Corpo Forestale dello Stato
  • Ettore De Lorenzo, giornalista
  • Toni Mira, giornalista e capo redattore dell’Avvenire
  • Claudio Mungivera, colonnello dell’Arma dei Carabinieri, autore del libro “Il Cancro della Corruzione”
  • Annamaria Rufino, docente di Sociologia Giuridica della devianza e mutamento sociale presso la Seconda Università degli Studi di Napoli
  • Sandro Ruotolo, giornalista

Il corso è riportato nel link ufficiale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania (http://www.odg.campania.it/) nella sezione “Formazione”.

I posti disponibili sono 80 e la frequenza permetterà di ricevere 5 crediti formativi.

L’iscrizione deve avvenire attraverso la piattaforma S.I.Ge.F. disponibile al sito:

– https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/

 

 

NOTA FINALE:

Con la pubblicazione nel Bollettino ufficiale del ministero della Giustizia (numero 4 del 28 febbraio 2015) è entrato in vigore il nuovo Regolamento che disciplina l’attività di Formazione professionale dei giornalisti.

La novità più importante è costituita dalla cancellazione dell’esenzione dalla formazione per i giornalisti iscritti da meno di tre anni. Poiché la nuova normativa si applica dall’entrata in vigore del Regolamento, l’obbligo formativo decorrerà dal primo gennaio 2016 per coloro che decadono dall’esenzione e per i nuovi iscritti.

 

 

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.