Castel Volturno – Sinistra Italiana prende le distanze dal PD e dall’alleato sindaco Russo

Ieri mattina in aula consiliare a Castel Volturno, alle ore 12, si è svolta una conferenza stampa del sindaco Dimitri Russo alla presenza di esponenti del Partito Democratico tra cui il Senatore Franco Mirabelli, il consigliere regionale Stefano Graziano , la senatrice Rosaria Capacchione, la parlamentare  Sgambato e la europarlamentare Picierno.
Conferenza stampa atta ad informare i cittadini riguardo interventi speciali riservati alla nostra città a seguito della pubblicazione del DL n. 91/2017.
Si attendevano risposte concrete su quali azioni di supporto dovrebbero arrivare da parte del governo centrale alla nostra amministrazione in grave difficoltà, inerenti risorse economiche e strutturali.
Riassumendo abbiamo ascoltato, con enorme dispiacere, le solite promesse vaghe ed aleatorie; non ci sono state risposte a domande precise su quali saranno le azioni, gli aiuti, che potrebbero portare miglioramenti nella vita dei cittadini castellani e migranti, usati al solito come capro espiatorio di tutti i mali del nostro territorio, martoriato invece da anni di totale assenza dello Stato.
Purtroppo come Sinistra Italiana Castel Volturno riteniamo che per il momento, abbiamo assistito alla ennesima e solita passerella politica, con esponenti del PD casertano e nazionale (Renzi in prima persona si è speso dopo la vittoria delle primarie per aiuti alla nostra città), che da anni ormai riescono solo a promettere senza apportare nulla di effettivamente tangibile per il bene comune.
Sinistra Italiana Castel Volturno è convintamente parte della maggioranza di governo nella nostra città ma non è più disponibile a restare in silenzio a questi teatrini che prendono solo in giro tutti i cittadini, ci attendiamo nel breve periodo un riscontro capace di esaudire almeno a domande precise, risposte adeguata alle attese.

Il circolo “E. Berlinguer” Sinistra Italiana – Castel Volturno

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.