Castel Volturno: Un servizio RSU senza controlli…

senesiVi invitiamo a leggere ciò che afferma la società SENESI  S.P.A. su una contestazione fatta e documentata dalla nostra associazione e dal sottoscritto personalmente.
Non rispondo volutamente alla Senesi S.P.A., verso la quale  ho inoltrato  denuncia formale e documentata, e saranno gli organi interessati a valutare se le nostre contestazioni che sono nell’interesse unico della cittadinanza.

Negli ultimi 4 anni la società NON ha mai superato il 10% di differenziata come dimostrano i dati certificati regionali e annuali… il dato fornito di un 20%  risulta completamente privo di qualsiasi riscontro oggettivo.
Quando non si raggiunge la quota del 65% per legge, e si arriva al 5 %  risultando vergognosamente tra gli ultimi comuni della campania pur facendo il porta a porta…se ciò non è un fallimento, non riesco a trovare nessun termine che dia eguale significato.

Che si mandi in ferie il personale è legittimo e fa parte della programmazione aziendale, ma se si erano accumulate tante ferie  … evidentemente si era sbagliato in passato, ma ci sono 4/5 mesi invernali, dove la produzione si riduce notevolmente per fare una corretta turnazione… ma questi sono problemi organizzativi che a noi cittadini non interessano, noi PAGHIAMO un servizio di spazzamento stradale per tutto l’anno (oltre 500,00 mila euro) , uno stradario da rispettare giornaliero, quando ciò non viene fatto … e i cittadini ATTIVI lo segnalano, occorre intervenire per contestare all’azienda il disservizio e applicare delle penali già concordate nell’appalto.

Se il sottoscritto chiama l’ufficio ambiente per segnalare il disservizio e mi si risponde: che oltre 20 persone del personale sono state mandate in ferie tutte insieme… ma che il Comune non ha personale per fare controlli come per legge e DENUNCIA fatta, allora diventa normalissimo che la società, come in passato, può dire e fare ciò che vuole… visto che non esiste contraddittorio…

Pertanto invito cittadini, associazioni, movimenti e partiti a dare una risposta univoca e che a rispondere sia il commissario dott. Contarino a cui consegnerò personalmente book fotografico (basta andare anche su FB in ti foto denuncio…) per dimostrare che ciò che denunciamo è minimale di fronte ad una realtà molto più grave che già è ampiamente attenzionata .

(Tommaso Morlando)

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.