Castel Volturno- Parco Saraceno il comune interviene e chiarisce.

castelvolturno comune
parco saraceno 4 parco saraceno 3 parco saraceno 2 parco saraceno 1                                                       Comunicato stampa da parte dell’amministrazione comunale.

In seguito ai numerosi incontri del Coordinamento delle Forze di Polizia tenutisi presso la Prefettura di Caserta, è emersa la necessità di intervenire con urgenza onde provvedere al distacco degli allacci abusivi alla rete elettrica del Parco Saraceno, stante l’imminente e grave pericolo di folgorazione e incendio derivante dalla manomissione degli impianti ivi siti e di proprietà dell’Enel.

All’ultimo incontro, si è concordato che l’intervento sarebbe avvenuto il 25 Febbraio 2015, come d’altronde effettuato. Poiché nel Parco risiedono numerose famiglie con minori, circa 40 bambini, la maggior parte dei quali frequenta le nostre scuole, nonché alcune persone con disabilità, il Comune di Castel Volturno ha ritenuto di non poter effettuare detto distacco da un giorno all’altro, ma di dover dare tempo a queste famiglie di trovare una soluzione abitativa alternativa. A tal fine l’Ente ha richiesto ad Enel Energia, una fornitura straordinaria e temporanea per la durata massima di un mese, onde scongiurare potenziali rischi e pericoli per l’incolumità delle persone derivanti dalla mancanza di elettricità, peraltro in abitazioni già fortemente in condizioni degradate.

Detto intervento è propedeutico inoltre alla riconsegna delle abitazioni, da tempo abusivamente occupate, ai rispettivi proprietari, perché adempiano all’ordinanza sindacale N. 20 del 9/02/2015, provvedendo alla demolizione degli immobili o alla loro ristrutturazione e messa in sicurezza.

Il pericolo e lo stato di degrado dell’area, non risalgono agli ultimi 6 mesi, ma all’abbandono degli ultimi 15 anni. Le precedenti amministrazioni avevano sempre scelto di far finta di non vedere, per non affrontare il problema, che è sociale oltreché meramente urbanistico. Questa amministrazione, invece, coerentemente con il proprio programma, con l’aiuto della Prefettura e della Questura, è intervenuta adottando provvedimenti puntuali, affrontando la questione con decisione, ma assumendosi comunque la responsabilità sociale che un intervento del genere comporta.

 

 

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.