Castel Volturno, nuove disposizioni per l’accesso degli utenti agli uffici comunali

Comune di Castel Volturno

Nuove disposizioni per l’accesso degli utenti agli uffici comunali

Dalla casa comunale, il sindaco Dimitri Russo, informa che per meglio disciplinare l’accesso agli uffici comunali ed evitare quello che spesso ha recato grandi difficoltà al lavoro degli addetti ai vari uffici oltre che alla stessa utenza, partiranno a brevissimo nuove modalità di accesso con poche ma importantissime regole da rispettare.

I giorni di accesso al comune rimangono gli stessi: Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 9.00 alle 12.00 mentre nei pomeriggi del martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle 17.30.

Per accedere alla casa comunale, l’utente dovrà registrarsi rilasciando il proprio documento di identità e dichiarando qual è il Servizio al quale intende accedere. All’atto della registrazione sarà indicato l’orario di accesso e, superata la mezz’ora di permanenza dell’utente, l’addetto si potrà recare al servizio o contattarlo telefonicamente per capire se tale permanenza sia giustificata.

Il numero di utenti che contemporaneamente potranno essere ammessi all’interno del comune è stabilito per n. 4 per ciascun Servizio, superati i quali non saranno consegnati più tesserini e, pertanto, dovranno attendere l’uscita di coloro che sono già all’interno per poter accedere. A ciascun utente verrà consegnato un tesserino indicante la voce “Visitatore” ed il Servizio presso cui ha chiesto di essere ammesso.
Non sarà consentito l’accesso in servizi diversi da quelli specificati sul cartellino.
Gli stessi dipendenti, sono autorizzati a NON servire utenti sprovvisti del cartellino indicante il servizio corretto. Il Cartellino dovrà essere esposto e ben in vista.
Tutti coloro che saranno sprovvisti di documento di riconoscimento non potranno accedere alla casa comunale e saranno invitati ad allontanarsi, all’occorrenza anche con l’ausilio della Polizia Municipale.
Al di fuori dei limiti di orario sopra riportati, l’accesso alla casa comunale dovrà essere documentato da un appuntamento con un funzionario, con il sindaco, con altri amministratori o con altri impiegati comunali.
Sarà compito dell’addetto agli accessi, verificare la veridicità degli appuntamenti telefonando agli uffici interessati.
Solo per il protocollo e per l’ufficio anagrafe (lato piazzetta 8 ottobre) sarà possibile accedere alla casa comunale senza effettuare la registrazione.
Non è nella facoltà dell’addetto agli accessi derogare per alcun motivo alle suddette regole, se non specificatamente autorizzato da un funzionario responsabile di servizio o da un componente dell’amministrazione comunale.
Si confida nel rispetto di tali semplici regole da parte di tutti.

di Annamaria La Penna

About Annamaria La Penna

Pedagogista, si occupa di educazione, formazione e ricerca universitaria prevalentemente nell'educazione degli adulti e del Life Long Learning. Assistente Sociale, mediatrice familiare e consulente tecnico esperto in servizio sociale forense, è impegnata nei servizi e nelle politiche sociali dal 2001. Ha collaborato con alcune testate, tra cui Viewpoint, magazine di promozione culturale umbro (dove nasce e si forma) fino a giungere nel 2016 nella grande famiglia di Informare, dove ricopre il ruolo di caporedattore e direttore organizzativo. Iscritta agli Ordini professionali degli Assistenti Sociali e dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Obiettivo personale e professionale: con passione e dedizione, continuare a migliorare in qualsiasi cosa faccia.