Castel Volturno-Nasce Sinistra Italiana

Castel Volturno-Nasce Sinistra Italiana

Nasce Sinistra Italiana-SEL(Sinistra Ecologia Libertà), partito che aveva come leader Vendola, ormai  è in dissolvimento … e molti iscritti, probabilmente si trasferiranno nella nascente aggregazione che si identifica come Sinistra Italiana, il tutto ancora in fase embrionale  e da costruire. A Castel Volturno invece, già si sono organizzati in tal senso formando il comitato per il “NO” al Referendum Costituzionale… Auguriamo buon lavoro.

La Redazione  

Sinistra italiana
Sinistra italiana
Si è costituito il 29 giugno 2016 all’interno di una assemblea partecipata ed aperta a tutti i cittadini il Comitato Promotore di Sinistra Italiana a Castel Volturno ed il Comitato per il “NO” al Referendum Costituzionale. Pensiamo che l’impresa ed il progetto che ci porterà alla nascita di un grande soggetto di sinistra dal congresso fondativo di inizio dicembre non può che partire dai territori. Pensiamo che bisogna partire da qui, dai tanti che in questi anni si sono sporcati la faccia al servizio del bene comune dentro e fuori le istituzioni, buona parte del comitato è costituito dai compagni che provengono dall’ottima esperienza del circolo cittadino di Sinistra Ecologia Libertà, partito che da qui a pochi mesi verrà sciolto per dare tutte le sue energie alla fondazione di Sinistra Italiana, inoltre siccome il comitato è aperto ed inclusivo a tutti questo vede già l’ingresso di nuove forze, persone di sinistra, fuoriuscite dal Movimento 5 Stelle, dal Partito Democratico, deluse da questi soggetti nel presente e nel passato con tanta voglia di rendersi disponibili prendendo tutti insieme forza dall’idea che giustizia sociale e sinistra camminano insieme solo se entrano in contatto reale e costante con i problemi delle persone. Deve essere un percorso comune capace di ridare speranza ad una intera comunità, che promuova una visione non individualista ma corale dove le diversità siano fonte di ricchezza e non un fattore di conflitto. Abbiamo bisogno di trovare maniere, modalità, studi, proposte nuove e convincenti. Inoltre riteniamo di fondamentale importanza la campagna a favore del “NO” per il Referendum Costituzionale di ottobre in quanto è messa seriamente in discussione la nostra democrazia perchè insieme alla nuova legge elettorale espropria la sovranità del popolo e la consegna ad una minoranza parlamentare che solo grazie al premio di maggioranza si impossessa di tutti i poteri. La storia va avanti e non tollera ritorni, questo deve essere ben presente a tutti, apriamo un confronto per dare forza ad un progetto politico capace sui contenuti di richiamare su di sé forte attenzione per i suoi connotati democratici e di indurre gli altri ad una riflessione profonda che mette in gioco, di fronte al paese, la loro attuale collocazione e soprattutto le loro insondabili prospettive. Come prima iniziativa, il comitato ha deciso di aprire sotto forma di sottoscrizione una raccolta fondi per l’acquisto di una “Telecamera del cittadino” da donare al Comune di Castel Volturno come piccolo contributo nella lotta allo sversamento illegale di rifiuti sul territorio. Infine il Comitato ad unanimità, ha scelto al momento tre rappresentanti di riferimento, numero che probabilmente verrà ampliato, che si occuperanno dell’organizzazione e saranno portavoce dello stesso, i compagni sono: Alessandro Buffardi, Barbara Carino e Maurizio Fabiani, i quali interagiranno anche sulle decisioni politiche dell’amministrazione comunale. Sarà responsabilità dell’intero gruppo aderente al progetto promuovere sul territorio azioni, lotte ed idee capaci di essere rappresentanza sulle problematiche e per dare forza alla costruzione di Sinistra italiana.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.