“Castel Volturno deve diventare un’emergenza nazionale” Il presidente regionale del Pd incontra il sindaco Dimitri Russo e i giovani dell’associazione ‘Centro Studi Volturno’: “Il litorale è fondamentale per lo sviluppo di tutta la provincia”

foto 1 foto 3

(20/04/2015) “I numerosi problemi che attanagliano la città di Castel Volturno e il territorio circostante devono diventare un’emergenza nazionale. Il litorale domizio potrebbe essere il volano per lo sviluppo dell’intera provincia di Caserta”. Lo ha affermato il presidente regionale del Partito democratico Stefano Graziano che ha incontrato il sindaco della città castellana Dimitri Russo e i giovani dell’associazione ‘Centro Studi Officina Volturno’ per discutere delle innumerevoli prospettive future del litorale.

 

“Conosco le condizioni reali di Castel Volturno e purtroppo la situazione è molto grave – ha proseguito il candidato al Consiglio regionale della Campania con la lista del Pd – Dimitri Russo sta facendo un lavoro eccezionale, ma è davvero complicato riuscire a gestire da solo un Comune così esteso con tantissime questioni irrisolte. Ha bisogno di un sostegno concreto da parte della Regione Campania che fino ad oggi non è mai arrivato. Castel Volturno deve essere una delle prime questioni da risolvere: è un obiettivo fondamentale che non può subire alcuna proroga”.

 

Graziano ha chiuso il suo intervento con una promessa: “Ho invitato il viceministro Filippo Bubbico a Castel Volturno. Nessun convegno o dibattito, ma solo un incontro con il primo cittadino e la giunta comunale per constatare quelle che sono le criticità e le potenzialità di un territorio abbandonato a se stesso da anni di cattiva gestione del governo regionale. Mi ha promesso che verrà nelle prossime settimane e quella sarà un’occasione importante per tentare di inserire l’intera area costiera nell’agenda del governo nazionale”.