Castel Volturno comunicato stampa SEL

Sdownloadinistra Ecologia Libertà (SEL) Castel Volturno chiede dimissioni di alcuni consiglieri minoranza.

Domenica 30, nel corso della seduta del Consiglio Comunale, abbiamo assistito all’ennesimo “teatrino” messo in piedi da un’opposizione tanto poco collaborativa quanto impreparata.

I Gruppi Consiliari di FdI e FI, infatti, venendo meno al mandato conferito loro dai cittadini e con scarso senso di responsabilità, hanno abbandonato l’Aula recriminando la presunta illegittimità del Consiglio.

Come è già stato più volte spiegato, anche durante la stessa seduta, il Consigliere Luigi Umberto Petrella, promotore della contestazione, ha evidentemente confuso il tema di assestamento di bilancio (ordine del giorno del Consiglio) con quello di riequilibrio e rendiconto riportato nell’ Art. 10 del Regolamento a cui lo stesso  fa riferimento.

Come Gruppo SEL, ancora una volta ci vediamo costretti ad evidenziare l’inadeguatezza di alcune forze di minoranza che, a dispetto di quanto dichiarato nel corso della seduta di insediamento, giorno dopo giorno si dimostrano sempre più distruttive e mai propositive nei confronti dell’ Amministrazione. Lo spirito di contestazione da cui è alimentata l’opposizione di FdI e FI, è ancora più evidente se si pensa che le “perplessità” messe in campo in Consiglio dal Consigliere Petrella, non erano precedentemente emerse ne’ in sede di Conferenza dei Capigruppo  tenutasi  il giorno 25 novembre 2014 ne’, andando a ritroso nel tempo, nel corso della seduta di Consiglio del  30 novembre 2010, in cui l’allora Amministrazione Scalzone, in seduta STRAORDINARIA, provvedeva all’ approvazione dell’ assestamento di bilancio e in  cui gli stessi Consiglieri Petrella e Diana, oggi contestatori, erano presenti .

A tutto questo, inoltre, c’è da aggiungere che l’incompetenza e l’inadeguatezza di alcuni Consiglieri di minoranza risulta emblematica se si pensa che, il Consigliere di Forza Italia, Rocco Ambrosone,  in Commissione Bilancio, votava all’ unisono con la maggioranza l’ approvazione del bilancio mentre, nel successivo Consiglio, per evitare la brutta figura con il suo gruppo, contrario all’ approvazione, si rendeva latitante al momento della votazione.

In questo tragico scenario, c’è da dire che tra le fila di una certa minoranza, non è ancora ben chiaro chi sia la reale guida politica, eppure il candidato Sindaco era l’attuale Consigliere Cesare Diana!

Ad oggi, il Consigliere Diana è risultato carente sotto tutti i punti di vista, infatti, questa Amministrazione, ancora non ha avuto il piacere di sentire la sua voce in Consiglio (fatta eccezione per qualche discutibile intervento!), ne’ di  godere del piacere della sua presenza nel corso delle sedute delle Commissioni di cui fa parte, sebbene ogni giorno sui giornali accusi di inadeguatezza la nostra Amministrazione ma, nelle sedi opportune, pur dovendo avere le competenze necessarie in materia di bilancio, non perde occasione per fare scena muta.

In qualità di Gruppo Consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà, pertanto, come già abbiamo fatto in Consiglio Comunale, ribadiamo la nostra richiesta di dimissioni dei Consiglieri che il giorno 30 novembre, con scarso senso di responsabilità, hanno abbandonato l’Aula e che ogni giorno non perdono occasione per venire meno al mandato conferito loro dai cittadini di Castel Volturno.
Il coordinatore cittadino
Maurizio Fabiani

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.