Castel Volturno- Carnevale “critico” della Casa del bambino…applauditissimo da tutta la cittadinanza.

carnevale castellano 12387_498318473613771_1272591553_n 1622725_498318980280387_1950215623_n 1798720_498318676947084_2024252767_n 1898246_498318723613746_2064134354_nNotiamo con piacere che il carnevale di sabato primo Marzo ha suscitato molto interesse! ne siamo felici!!! questo è il 4° corteo che la Casa del Bambino organizza. Ogni anno il carnevale è stato caratterizzato da un percorso di laboratori e riflessione. Quest’anno ci siamo focalizzati sull’annoso problema dei trasporti. Non è ammissibile che intere zone di Castel Volturno (Destra Volturno per esempio) vengano completamente dimenticate… che i bambini facciano fatica a frequentare la scuola perché non sanno come andarci…
Il nostro è un Carnevale critico…sulla scia di tutti i cortei di carnevale organizzati dal basso come quello di Scampia e riuniti nel Coordinamento dei Carnevali di Napoli e Provincia “O Carnevale 2014 – Campania Felix”.
Attraverso laboratori i bambini della Casa del Bambino hanno costruito maschere giganti, maschere di cartone, Autobus popolari! È stata un esperienza incredibile che ha coinvolto tanta gente del quartiere di Destra Volturno. Amici e compagni di strada che ci hanno aiutato, che hanno messo a disposizione tempo e spazi. Questo è quello che intendiamo per Carnevale!
Il corteo ha visto la partecipazione importantissima del Frente Murgero. Anche questa presenza non va confusa con un semplice folklore! La Murga è un ballo che nasce in America Latina come ballo di protesta: questa danza descrive con animo carnevalesco un forte spirito di protesta e liberazione, con lo scopo di “svegliare” gli animi sopiti. È un ballo nato tra gli schiavi come modo di ribellione verso i loro padroni.
In sala Consiliare abbiamo anche appeso un cartello “No inceneritore. Né a Giugliano né altrove”. Continuiamo infatti ad essere preoccupati per la volontà dello Stato di costruire un inceneritore a pochi kilometri da noi. Abbiamo già partecipato a diverse assemblee e manifestazioni su questo tema. Il biocidio in atto in Campania è un problema che riguarda tutti, soprattutto i bambini. Non saremmo un Centro Educativo Territoriale se non partecipassimo alla lotta contro l’inceneritore: ne va della salute nostra e dei nostri bambini.
La Casa del Bambino continuerà ad essere un luogo dove è possibile incontrarsi per discutere e programmare azioni concrete per la trasformazione di questo territorio. Noi non vogliamo recuperare i bambini dalle strade ma le strade con i bambini. Filippo Mondini 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.