CASTEL VOLTURNO 1/2 Luglio 2011

FESTIVAL DELL’IMPEGNO CIVILE

Le terre di Don Peppe Diana

c/o la Coop. Le Terre di Don Diana – LIBERA Terra

Via P.Pagliuca Trav. Via del Cigno

Il Festival dell’Impegno Civile giunge a Castel Volturno per iniziare, così, la fase centrale dell’intera rassegna. Una due giorni ricca di appuntamenti lì dove ha iniziato a muovere i primi passi la cooperativa “Le terre di don Peppe Diana” in quella che un tempo fu la masseria del re del contrabbando Michele Zaza. Economia sociale e sviluppo per costruire un nuovo “modello Caserta”, presentazione di libri, spettacoli teatrali con Tiziana Di Masi e Ida Dalisi , degustazioni di prodotti tipici con Slow Food e di prodotti realizzati sui terreni confiscati alle mafie con la Nuova cucina Organizzata, l’inaugurazione di un’aula multimediale grazie al contributo concesso da Filca Cisl e il concerto conclusivo del rapper napoletano Lucariello.

Due giorni da vivere completamente su un bene confiscato dove da molto tempo si sta costruendo un vero e proprio modello Caserta pensando, onestamente, ad un’economia etica che possa offrire alternative concrete ad una comunità da troppo tempo schiava e soggiogata dal potere criminale.

 

IL PROGRAMMA

 

“L’Antimafia che si mangia”                                                                                                                               1 luglio ore18.00

Tavola rotonda “Responsabilità e Sviluppo – per un nuovo modello Caserta”

Don Vinicio Albanese (Presidente Comunità di Capodarco); Antonio Amato (Presidente Commissione Regionale sui beni confiscati); Michele Buonomo (Presidente Legambiente Campania ); Cristiana Coppola (Vice Presidente Confidustria); Tommaso de Simone (UnionCamere Campania); Carmine Gambardella (Preside Facoltà di Architettura “L.Vanvitelli” Seconda Università di Napoli); Tano Grasso (Presidente FAI); Raffaele Marino (Proc. Agg. Torre Annunziata); Franco Malvano (Commissario Antiracket Antiusura Regione Campania); Davide Pati (Ufficio di Presidenza LIBERA); Valerio Taglione (Comitato don Diana  – Libera Caserta)

Modera: Toni Mira      Giornalista Avvenire

………………

A seguire:

Presentazione del Volume “Case Lese” realizzato dalla Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli – LIBERA e Comitato Don Peppe Diana

Laboratorio del Gusto:

“Non sempre è una bufala” Laboratorio del Gusto a cura di Slow Food Massico e Roccamonfina sulla mozzarella di bufala. Il laboratorio sarà condotto dal dott. Giuseppe Orefice fiduciario della condotta e responsabile progetto Educazione del Gusto Slow Food Campania

Inaugurazione dell’Aula Multimediale realizzata con il contributo della Filca Cisl

ore 21.00: Spettacolo teatrale: Mafie in pentola – Libera Terra, il sapore di una sfida                   Progetto di teatro, legalità e cultura gastronomica a cura di Tiziana Di Masi e Andrea Guolo

ore 23.00 LUCARIELLO in concerto

2 luglio ore17.00

I Dieci passi – piccolo breviario sulla legalità  di Flavio Tranquillo e Mario Conte,

organizzata dall’Associazione Villaggi Globali e curata da EquinoxZone, ha aderito all’organizzazione l’Associazione Antiracket di Castel Volturno – Domenico Noviello.

 

Ore 19.00 Spettacolo teatrale:  POI PIOVVE LA CITTÁ

di Linda Dalisi una produzione ONG CISS

a seguire degustazione di prodotti tipici e frutto dei terreni confiscati a cura del Ristorante Pizzeria Sociale NCO

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.