Caserta-Rinnovato il direttivo di “Ciò che vedo in Città – ITALIA”

Caserta- Ciò che vedo in Città costituisce la squadra.

Ieri, 30 marzo ’17, prima riunione del neo Consiglio Direttivo eletto in seno alle elezioni del 26 marzo. Nella riunione sono stati assegnati i ruoli statutari e le deleghe che accompagneranno in questo nuovo percorso la Onlus “Ciò che vedo in Città – ITALIA” per i prossimi quattro anni.

Nella struttura appena costituita, riconfermato con il ruolo di Tesoriere Pasquale Palmieri con a corredo la delega ai Rapporti Istituzionali e il Coordinamento dei Gruppi di Lavoro. Nominato il Vice Presidente, con ampissimo consenso, Ivano de Rosa che ha fatto apprezzare, nel corso degli anni nei quali ha svolo volontariato presso la Onlus il suo attaccamento verso la stessa e la sua capacità aggregativa. Entra a far parte del Direttivo anche la giovanissima Marina Merola nel ruolo di Segretario. Ruolo importantissimo che gli associati, sono certi, aver delegato nelle mani giuste. Responsabile delle Comunicazioni, ruolo fondamentale per la Onlus, affidato ad Elviro Di Meo che ha più volte dimostrato la sua determinazione nel raggiungimento degli obiettivi della Onlus. I Consiglieri Anna Giulia Vigoriti e Domenico Concato coordineranno le Convezioni e si occuperanno dei rapporti con le attività commerciali. Ai riconfermati Consiglieri Clara Aran e Alessandra Santillo la riserva delle deleghe.

Il Presidente Trepiccione, soddisfatto del nuovo “Team” si dice orgoglioso di rappresentare questa Onlus che nel corso degli anni ha letteralmente modificato il tessuto sociale della Città che la ospita e nella quale sono diventati ormai un punto di riferimento per i cittadini.

Buon Lavoro!

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.