CASERTA. APPALTI GESTIONE DEI RIFIUTI. ECO.CAR. SCARL: NON ABBIAMO MAI PARTECIPATO AD ALCUNA STRATEGIA DI MERCATO CON LA PROVINCIA DI CASERTA.

di ANTONIO DE FALCO.

CASERTA. Questione appalti relativi alla gestione dei rifiuti che , nei giorni scorsi, hanno portato ad arresti eccellenti come quello di Angelo Di Costanzo,  Presidente della Provincia di Caserta, e a quello di Vincenzo Cappello , Sindaco di Piedimonte Matese.

Sulla vicenda scende in campo la ECO.CAR S.r.l. , azienda concessionaria della gestione dei rifiuti a Caserta, che , attraverso il  Legale Rappresentante p.t. Sig. Francesco Deodati,  contesta espressamente gli  articoli apparsi sugli organi di stampa in data 14 e 15 settembre 2016,  e cio’ al fine di difendere la propria immagine e tutelare la propria professionalità,

” La ECO.CAR S.r.l. – dichiara Francesco Deodati – non ha mai partecipato ad alcun incontro con altre ditte avente ad oggetto qualsivoglia strategia di mercato sul territorio della provincia di Caserta.
A riprova e conferma di quanto sopra la ECO.CAR S.r.l. evidenzia che non ha mai partecipato ad alcuna gara in Provincia di Caserta sin dall’anno 2013″.
” Fino a tale data – continua – la ECO.CAR S.r.l. partecipava, tra le altre, alle gare per i comuni di Caserta e Marcianise. Avverso l’aggiudicazione dell’appalto per la Città di Caserta, la ECO.CAR S.r.l. ha subito, nel 2012, ricorso al Tar Campania posto in essere dalla ditta Falzarano e dalla ditta DHI. Successivamente, nel 2013, la ECO.CAR S.r.l. ha dovuto resistere ad altro ricorso spiegato innanzi al TAR per la Campania ancora dalla ditta Falzarano e dalla ditta DHI avverso la vittoria nella gara di Marcianise.
In entrambi i casi sia il TAR Campania che, nel caso di Caserta, il Consiglio di Stato hanno confermato con le proprie sentenze la giustezza e le legittimità degli affidamenti delle suddette gare di appalto.
Dopo tale data, la ECO.CAR S.r.l. non ha più partecipato ad alcuna gara in provincia di Caserta, nè avente ad oggetto l’aggiudicazione del servizio di raccolta e conferimento rifiuti solidi urbani, nè avente ad oggetto lo smaltimento finale della frazione organica.
La ECO.CAR S.r.l. non ha mai nemmeno operato quale intermediatore commerciale di rifiuti.
Pertanto, anche solo alla stregua di tali incontrovertibili fatti, tutte le notizie inerenti ad un presunto vertice a cui la ECO.CAR S.r.l. avrebbe partecipato ed in cui la stessa avrebbe rivestito qualsivoglia ruolo per futuri appalti in Provincia di Caserta sono destituite di ogni fondamento”.

“Anzi – conclude Francesco Deodati – visti gli innumerevoli problemi nei quali la scrivente società si è trovata, suo malgrado, da quando ha cominciato ad operare nella Provincia di Caserta, la ECO.CAR S.r.l. non solo ha da tempo scelto di non partecipare più a nuovi appalti in tale territorio, ma è altresì intenzionata ad abbandonare ogni cantiere al momento detenuto alla naturale scadenza del relativo contratto”.