Caserta. Al liceo Manzoni il libro di Anna Verlezza “Nove volte donna”

libro verlezza Sarà presentato martedì 11 marzo alle ore 9 nell’Aula Magna dell’Istituto Manzoni di Caserta il volume “Nove volte donna” della scrittrice Anna Verlezza, edito da Melagrana. A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Adele Vairo. Con la scrittrice interverranno anche la vicepresidente dell’Associazione Spazio Donna Adele Grassito e il giornalista Nando Cimino. L’incontro, moderato da Maria Beatrice Crisci, sarà arricchito dal reading a cura del Laboratorio Teatro Classico “Liceo Manzoni”, coordinato dal professor Massimo Santoro.

     “Questa nuova opportunità formativa che viene data ai giovani del Liceo Manzoni ma anche al territorio – sottolinea la preside Vairo – rientra nel percorso culturale di approfondimento delle tematiche afferenti la violenza di genere, la discriminazione sessista, una politica delle pari opportunità. L’obiettivo è quello di rimuovere ogni ostacolo che possa anche solo potenzialmente impedire l’esercizio della libera espressione non solo delle donne, ma di ogni fascia sociale che possa identificarsi, di volta in volta, come fascia debole”. La dirigente del Manzoni poi aggiunge: “Ai giovani vanno inculcati valori e insegnati comportamenti di sana responsabilità e democrazia. La conoscenza di un testo così importante, realizzato grazie all’autrice stessa e a testimonial del territorio concretamente impegnati nel sociale, diventa essa stessa una buona opportunità da vivere”.

In Nove volte donna la scrittrice racconta nove storie di cui due tragicamente reali, quelle di Veronica Abbate e Romina Del Gaudio. “Il mondo femminile – dice Anna Verlezza – è un universo parallelo e delicato troppo spesso violato. La donna è un essere speciale che cerca completezza in chi, sempre più volte, si trasforma in un mostro affamato del suo amore e accecato dal possesso”. Anna Verlezza sceglie di parlare di queste donne, mettendo da parte le dinamiche dei loro tragici ultimi momenti, ma incentrandosi sul mondo femminile, sui loro preziosi pensieri di donna.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.