Casale celebra le sue 21 eccellenze

21 anni dalla morte del parroco anticamorra di Casal di Principe Peppino Diana, 21 le eccellenze che lo stesso paese ha visto germogliare nella sua terra. Talenti che hanno saputo oltrepassare la barriere regionali e nazionali per ricevere premiazioni all’estero e, nelle loro parole, spesso rotte e commosse, regna un comune spirito: un orgoglioso senso di appartenenza a questo paese dalle sue discutibilissime cronache ma anche capace di far emergere tanta bellezza, tanta voglia di ricominciare da quelle note di positività che fioriscono, di giorno in giorno, nelle coscienze dei cittadini e, in ultimo,  tanta consapevolezza di un cambiamento già in atto, forte della sua memoria e capace di guardare al futuro e che, nella serata della celebrazione delle 21 eccellenze tenutasi all’interno del Teatro della Legalità,  ha visto il suo entusiasmante coronamento.

Una sala gremita, una sinergia vincente che ha regalato a Casale una serata da non dimenticare: è questo il modo in cui si è voluto ricordare Peppino Diana e il suo sacrificio. Tantissime le categorie premiate dagli assessori della giunta comunale.

Ad aprire la serata, l’esibizione delle piccole majorettes; dopodiché è cominciata la premiazione di coloro che si erano distinti nell’ambito della categoria mestieri. A moderare le premiazioni, Luca CoronellaNicola Caterino e l’attrice Alfonsina Venditti e, tra una premiazione e l’altra,le esibizioni dei giovani talenti dell’associazione Diamo Voce all’Arte, coordinati da Alfonso Letizia.

Le altre categorie premiate hanno riguardato l’operato religioso nel quale hanno eccelso Padre Pietro Coronella, Padre Giovanni Carbone, e suor Maria Raffaella Coppola.

Nello sport, Angelo Scalzone, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Monaco 1972 nel tiro a volo, nonché i ragazzi della polisportiva Capasso.

Nell’area della produzione alimentare di tipo artigianale spiccano le famosissime pasticcerie di Benito Odorino ed Emilio e Nicola Goglia.

Ma le più copiose premiazioni si sono riscontrate nella categoria artistica e della promozione culturale: il fotografo e scenografo Sergio Goglia, l’attore  Amedeo Letizia, il poeta Salvatore Lagravanese, la pittrice  e scultrice Anna Maria Zoppi, la cantante Pina Cipriani, il musicista Francesco Schisani.

Presente alla serata, l’intera giunta  del comune di Casal di Principe e il sindaco Renato Natale che dichiara: “Con grande soddisfazione abbiamo ricevuto numerosissime segnalazioni che ci hanno fatto conoscere storie esemplari  di cui vogliamo rendere testimonianza”. Il sindaco conferma, poi,  l’intenzione di voler rinnovare annualmente l’evento e conclude ringraziando i tanti volontari che si sono adoperati per l’organizzazione della serata.

Filomena Diana

About martina giugliano

Nata il 05/02/1991 a Napoli. Laureanda presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Lettere Moderne. Addetto Stampa dell’Associazione “Social Evo“. Speaker radiofonica, tutti i venerdì curo la rubrica free time sulle frequenze di Radio Amore.