Casagiove: sabato alle 17.30 il centro Hecate apre le sue porte Letteratura, musica e arte per l’espansione culturale dell’associazione Spazio Donna

SONY DSC

Si è svolta questa mattina al Comune di Casagiove, la conferenza stampa di presentazione del Centro Culturale Hecate, espansione della storica associazione Spazio Donna, che aprirà le sue porte sabato 10 gennaio alle 17.30 in piazza San Michele, a Casagiove

«È da 25 anni che l’associazione Spazio Donna opera sul territorio e sono certo che anche questa iniziativa contribuirà ad arricchire culturalmente la città». A salutare così l’inaugurazione del Centro Hecate è il sindaco di Casagiove Elpidio Russo, che prenderà parte anche all’inaugurazione, insieme con la presidente della commissione Pari Opportunità del Comune di Casagiove Silvia Cospito, la consigliera di parità della provincia di Caserta Francesca Sapone, la presidente della commissione Pari Opportunità della provincia di Caserta Rossella Calabritto e la Presidente della commissione comunale di Caserta Adele Vairo.

«Finalmente il Centro Documentazione Donna avrà una casa tutta sua – ha affermato Alba Bianconi dell’Associazione Spazio Donna ONLUS – perché oltre all’aspetto socio assistenziale, che l’associazione porta avanti con numerose attività dal Nido Rosa al Centro Accoglienza, è importante che le politiche di genere passino anche attraverso la promozione culturale». «Tanti gli appuntamenti in cantiere che punteranno sui diversi aspetti della cultura e dell’arte – prosegue Adele Grassito, vicepresidente di Spazio Donna e coordinatrice del Centro Hecate – fitto di iniziative sarà ad esempio “Marzo Donna”, un mese di incontri, mostre e perfomance». Pluralità, simmetria tra maschile e femminile, c’è questo e molto altro nel nome “Hecate”, che mira a diventare un punto di riferimento per la politica di genere, rivolto a tutti.

All’inaugurazione in programma per sabato saranno presenti anche le scrittrici Anna Verlezza, autrice de “La stanza di Beatrice” (Edizioni Pegaso), e Ornella De Rosa, autrice del libro “La felicità è per tutti”. Durante la serata ci sarà anche un’esibizione della musicista  Valentina Ferraiuolo, una delle pochissime donne a suonare la tammorra, che saprà ricreare atmosfere magiche grazie al timbro unico e trascinante di questo strumento.