Cambiamo noi! Mentre il Palazzo è immobile e paralizzato, noi ci muoviamo.

selPraticando ed attivando la vita democratica di un Paese che non ha mai avuto riforme vere se non quelle che il Popolo Italiano ha imposto con i Referendum.

 

Mercoledì 18 Settembre, dalle ore 18.00 alle 20.30, il Circolo «Enrico Berlinguer» di Sinistra Ecologia Libertà di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) sarà presente a Piazza Mazzini con un Gazebo per la raccolta delle firme per l’approvazione dei Referendum abrogativi su:

 

Immigrazione e Lavoro

8 x 1000

Droghe

Divorzio breve

 

 

 

Tutti i cittadini sono invitati a firmare, per riappropriarsi del diritto costituzionale di scegliere il proprio futuro, per CAMBIARE NOI, per un’Italia più LIBERA, LAICA e CIVILE.

 

 

Di seguito i quesiti referendari in dettaglio.

 

Immigrazione: abrogazione delle norme che ostacolano il lavoro e il soggiorno regolare

Per abrogare il reato di clandestinità, un reato aberrante che punisce una condizione anziché una condotta; e per eliminare quelle norme che incidono sulla clandestinizzazione e precarizzazione dei lavoratori migranti.

Libertà di scelta nella destinazione dell’otto per mille

Per restituire l’effettiva libertà di scelta ai cittadini. Vogliamo che la quota relativa alle scelte non espresse sull’8xMille (attualmente più del 50% del totale, circa 600 milioni di euro l’anno, ridistribuita alle confessioni religiose) rimanga in capo al bilancio generale dello Stato.

Niente carcere per fatti di lieve entità della normativa sugli stupefacenti

Per eliminare quelle norme che riempiono le carceri di consumatori. Vogliamo – essendo impossibile una vera legalizzazione, a causa di convenzioni internazionali stipulate dall’Italia – che sia evitata la pena detentiva per fatti di lieve entità, mentre resterebbe la sanzione penale pecuniaria.

Divorzio breve

Per eliminare i tre anni di separazione obbligatoria prima di ottenere il divorzio. Vogliamo che si diminuisca il carico sociale e giudiziario che grava sui cittadini e sui tribunali in termini di costi e durata dei procedimenti.

 

 

Santa Maria Capua Vetere,  17 Settembre 2013

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.