Calabrese : partono finalmente i lavori fognari a largo Cangiani

foto-mario-calabrese-giunta

 

AL VIA I LAVORI DI POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FOGNARIO IN LARGO CANGIANI

In questi giorni si stanno completando i lavori stradali con il montaggio del “ tappetino “ sulla intera via Jannelli.
Immediatamente dopo, la zona verrà interessata da un altro fondamentale intervento, questa volta riguardante il sistema fognario, nel tratto che attraversa largo Cangiani.
L’intervento di largo Cangiani si inserisce in un contesto interessato nei decenni scorsi da un intensissimo e disordinato processo di urbanizzazione che, fra gli altri effetti, ha determinato l’incremento delle portate del sistema fognario, rendendo pertanto necessario intervenire aumentandone la capacità per ridurre il verificarsi frequente di fenomeni di allagamento dell’area.
L’inizio dei lavori è fissato per il giorno 22 settembre. L’amministrazione infatti, al fine di ridurre gli impatti sulla mobilità della zona, ha disposto che i lavori siano avviati solo a conclusione dell’intervento attualmente in atto su via Jannelli, e compatibilmente con le condizioni meteorologiche.
In considerazione della dimensione prevista per l’area di cantiere, che occuperà obbligatoriamente una porzione significativa di largo Cangiani, e della durata complessiva degli stessi fissata in 2 mesi, è stato adottato un dispositivo di circolazione mirato a ridurre  i disagi e gli impatti sulla circolazione, che modificherà l’attuale sistema di collegamenti fra tangenziale e zona ospedaliera.
In particolare, le principali misure adottate sono:
il senso unico su via Jannelli in direzione di via Pigna, da largo Cangiani fino a via Fragnito, con consequenziale utilizzo per i veicoli provenienti da via Jannelli e diretti verso largo Cangiani della viabilità interna (via Fragnito, via Giulio Palermo, via Sgambati);
la sospensione della corsia preferenziale di via L. Bianchi.
Inoltre, i veicoli provenienti dalla zona ospedaliera (Cardarelli, Pascale, I Policlinico, etc.) potranno imboccare la tangenziale in corrispondenza dell’ingresso Capodimonte, oppure, potranno raggiungere l’ingresso Vomero (via Pigna) seguendo  il percorso via Montesano – via Quagliariello – via L. Bianchi – via Jannelli.
Per quanto riguarda il trasporto pubblico su gomma che serve la zona, le sole linee che subiranno limitazioni di percorso sono la 150 e la C41 che, da via Pansini, limiteranno il percorso a via D’Antona e via Semmola; l’utenza interessata dovrà interscambiare su via Pansini con le linee in prosecuzione per la zona collinare (C38, C44,  C76, 143, 144).
“I lavori di largo Cangiani – afferma l’assessore alle infrastrutture e mobilità Mario Calabrese – rivestono una fondamentale importanza perché consentiranno – dopo diversi decenni – di  potenziare il sistema fognario mitigando il rischio di allagamento dell’area”
“Tuttavia, essendo consapevoli dei possibili disagi che le lavorazioni potranno determinare, produrremo il massimo sforzo affinché i lavori siano svolti nel migliore dei modi possibili e nei tempi più stretti “.AL VIA I LAVORI DI POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FOGNARIO IN LARGO CANGIANI

In questi giorni si stanno completando i lavori stradali con il montaggio del “ tappetino “ sulla intera via Jannelli.
Immediatamente dopo, la zona verrà interessata da un altro fondamentale intervento, questa volta riguardante il sistema fognario, nel tratto che attraversa largo Cangiani.
L’intervento di largo Cangiani si inserisce in un contesto interessato nei decenni scorsi da un intensissimo e disordinato processo di urbanizzazione che, fra gli altri effetti, ha determinato l’incremento delle portate del sistema fognario, rendendo pertanto necessario intervenire aumentandone la capacità per ridurre il verificarsi frequente di fenomeni di allagamento dell’area.
L’inizio dei lavori è fissato per il giorno 22 settembre. L’amministrazione infatti, al fine di ridurre gli impatti sulla mobilità della zona, ha disposto che i lavori siano avviati solo a conclusione dell’intervento attualmente in atto su via Jannelli, e compatibilmente con le condizioni meteorologiche.
In considerazione della dimensione prevista per l’area di cantiere, che occuperà obbligatoriamente una porzione significativa di largo Cangiani, e della durata complessiva degli stessi fissata in 2 mesi, è stato adottato un dispositivo di circolazione mirato a ridurre  i disagi e gli impatti sulla circolazione, che modificherà l’attuale sistema di collegamenti fra tangenziale e zona ospedaliera.
In particolare, le principali misure adottate sono:
il senso unico su via Jannelli in direzione di via Pigna, da largo Cangiani fino a via Fragnito, con consequenziale utilizzo per i veicoli provenienti da via Jannelli e diretti verso largo Cangiani della viabilità interna (via Fragnito, via Giulio Palermo, via Sgambati);
la sospensione della corsia preferenziale di via L. Bianchi.
Inoltre, i veicoli provenienti dalla zona ospedaliera (Cardarelli, Pascale, I Policlinico, etc.) potranno imboccare la tangenziale in corrispondenza dell’ingresso Capodimonte, oppure, potranno raggiungere l’ingresso Vomero (via Pigna) seguendo  il percorso via Montesano – via Quagliariello – via L. Bianchi – via Jannelli.
Per quanto riguarda il trasporto pubblico su gomma che serve la zona, le sole linee che subiranno limitazioni di percorso sono la 150 e la C41 che, da via Pansini, limiteranno il percorso a via D’Antona e via Semmola; l’utenza interessata dovrà interscambiare su via Pansini con le linee in prosecuzione per la zona collinare (C38, C44,  C76, 143, 144).
“I lavori di largo Cangiani – afferma l’assessore alle infrastrutture e mobilità Mario Calabrese – rivestono una fondamentale importanza perché consentiranno – dopo diversi decenni – di  potenziare il sistema fognario mitigando il rischio di allagamento dell’area”
“Tuttavia, essendo consapevoli dei possibili disagi che le lavorazioni potranno determinare, produrremo il massimo sforzo affinché i lavori siano svolti nel migliore dei modi possibili e nei tempi più stretti “.

About martina giugliano

Nata il 05/02/1991 a Napoli. Laureanda presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Lettere Moderne. Addetto Stampa dell’Associazione “Social Evo“. Speaker radiofonica, tutti i venerdì curo la rubrica free time sulle frequenze di Radio Amore.