Biscotti di Natale: solidarietà dal carcere

foto Biscotti di NataleBiscotti di Natale: solidarietà dal carcere

Sabato 13 dicembre ore 10.00 Galleria Umberto I di Napoli

Si terrà nella Galleria Umberto I di Napoli dalle ore 10.00 alle ore 19,00 il 13 dicembre, la seconda edizione della Mostra Mercato “ArtigiaNato in Carcere”. Quest’anno, poi, si è voluto ampliare la platea degli espositori, coinvolgendo nell’iniziativa le cooperative e le associazioni che collaborano nel reinserimento dei soggetti sottoposti a misure alternative alla detenzione.

La Gioiosa ha attivato ad ottobre di quest’anno un corso di pasticciere grazie ai fondi del catalogo regionale per il recupero delle classi svantaggiate. Questo corso ha come obiettivo la riqualificazione dei detenuti al fine di fornire loro una qualificazione professionale lavorativa, per evitare di riammetterli nel circuito della criminalità. La squadra di formatori del progetto è composta da personale altamente qualificato, con grandi esperienze nel settore culinario nazionale.

Sarà presente, inoltre, l’Associazione Polaris per dare una mano e per aiutare nella raccolta fondi, tramite la vendita dei “Biscotti della solidarietà dal carcere”. I Biscotti sono stati totalmente cucinati e confezionati nel Carcere di Santa Maria Capua Vetere, durante il Corso di Pasticceria. L’idea parte dai detenuti stessi che hanno voluto contribuire a questa giornata con un obiettivo in più: essere d’aiuto agli altri. La manifestazione, organizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con il Garante dei diritti dei detenuti Regione Campania, il PRAP e l’Associazione “Il carcere possibile” con il patrocinio di Ministero della Giustizia, Regione Campania e Ordine degli Avvocati di Napoli.

Scopo della Giornata sarà quello di dare ampia visibilità alle attività svolte negli Istituti Penitenziari, evidenziando la valenza rieducativa del lavoro carcerario, nonché il fondamentale apporto del volontariato, imprescindibile soprattutto alla luce delle generalizzate difficoltà finanziarie del periodo.

L’evento fa parte del gruppo di iniziative promosse dall’Amministrazione in occasione della celebrazione della Giornata dei Diritti Umani e curate dal Servizio Cooperazione decentrata, Legalità e Pace.