Birra e formaggi, un binomio pazzesco?

Praticamente birra e formaggi vanno a braccetto come pasta e pomodoro, come pane e marmellata. Sono praticamente indivisibili. Il connubio dura da secoli, la sapidità dei filamentosi incontra quel grado amaro caratteristico della birra che pulisce e sgrassa ottimamente il palato.

La perfezione viene raggiunta quando agli eccellenti formaggi italiani si riesce ad abbinare la giusta birra. Le tipologie delle birre artigianali sono talmente tante che ci si può davvero divertire tra un assaggio e l’altro.

L’accostamento ereditato dagli antenati, risulta essere impagabile ed è quello delle birre d’abbazia con i formaggi erborinati o stagionati. Sono birre ad alta fermentazione, dal grado alcolico importante e dal corpo strutturato, aromatiche e ricche. Nemmeno a dirlo che il Gorgonzola DOP oppure un deciso Formaggio di Fossa di Sogliano DOP sembrano fatti apposta per loro.

Bock e Scoth Ale vogliono formaggi stagionati e piccanti, anche qui il grado della birra non è da sottovalutare, il Puzzone di Moena DOP noto anche come “formaggio saporito” in ladino, incontra alla perfezione due stili così particolari.

Se proprio non potete fare a meno di formaggi lattiginosi e gentili, che risultano essere i più faticosi da associare ad una birra, allora il loro accostamento è più facile con Blanche e Weizen. Ricotta di Bufala DOP e Seirass non stagionato, ecco cosa scegliere per un tagliere genuino. Con le Pils, birre ben luppolate, potete sbizzarrirvi, amano i gusti decisi e grassi, che ne dite di un Taleggio DOP o di una robiola come la Roccaverano DOP?

Se siete dei tipi da Lager, facili da bere e molto apprezzate da tutti, allora la Casciotta di Urbino DOP potrebbe fare al caso vostro proprio come un buon Parmigiano Reggiano DOP.

di Antonino Calopresti