BIG MAMA – PROGRAMMA CONCERTI DAL 26 FEBBRAIO AL 4 MARZO

10959446_901875476531222_2350049875292682616_n

GIOVEDI 26 FEBBRAIO
BLESS THIS BAND
Ingresso libero

La Bless This Band Nasce dall’energia di quattro musicisti che hanno scelto la strada che porta verso la visceralità del Rock anni 7,0 con un sound scarno e con tutta la profondità del blues graffiante.Molti brani sono dei Free gruppo rock britannico nato alla fine degli anni ’60.
Fanatici del sound scarno del Rock 70 Inglese, e quindi della “EL34” negli Amplificatori, sono convinti che prima di cominciare a suonare si deve partire dal giusto suono, in poche parole : Tone is Everything !!
Di se stessi dicono: “La Bless This Band è un Treno a Vapore Lento e Potente, Perfetto che cammina Regalando Energia a chi lo Guarda e lo Ascolta passare, questo è il Rock 70 questi erano i Free….!!!”

Arrigo Iovino (Chitarra), Daniele Giorgi (Batteria), Salvatore de Nichilo (Voce), Silvano Gammarota (Basso)

VENERDI 27 FEBBRAIO
BIANCA BLUES E I SETTE SOUL
Ingresso libero

BIANCA BLUES E I SETTE SOUL hanno festeggiato lo scorso maggio al Big Mama i loro 20 anni di musica dal vivo, con la straordinaria partecipazione di tanti ospiti, musicisti che in questi due decenni si sono esibiti con questa orchestra unica nel suo genere.
Bianca Blues & 7 Soul hanno all’attivo due album, uno dal vivo ed il secondo registrato in studio. In scaletta grandi successi del Soul e Rhythm ‘n Blues: da “Knock on Wood” a “My Girl” e “Mustang Sally”, tutti intrepretati magistralmente dalla grande voce di Fulvio Tomaino e con l’energia e l’impatto sonoro di una delle migliori sezioni fiati in circolazione.
Stax, Motown, Chess, Rhino. Quattro nomi che hanno fatto la storia della musica nera negli Stati Uniti. Un’evoluzione musicale e una rivoluzione culturale che ha investito milioni di persone. Fra questi molti musicisti sono stati coinvolti attivamente in quella che è stata chiamata la consapevolezza nera, e quindi la lotta per l’affermazione degli afroamericani nel proprio paese e nel mondo intero. Artisti come curtis Mayfield, Ray charles, Aretha Franklin, Otis Reddig, Sam Cooke , Al Green fino ad arrivare ai più impegnati Marvin Gaye, War, James Brown, hanno contribuito al pari di coraggiosi uomini politici neri e personalità dell’epoca (Malcolm X, Martin Luther King, Muhammad Alì) all’affermazione della comunità afroamericana.
Le canzoni trasmesse dalle radio hanno fatto ballare speranzose generazioni nei quartieri poveri di New York, Chicago, Detroit, New Orleans. La leggenda di quel sound è ancora presente nella musica e nella cultura odierna. BIANCA BLUES & I SETTE SOUL sono da anni portatori di questo suono, inconfondibile. Soul, funk e Rhythm’n’ blues si mescolano in uno spettacolo di una band di nove elementi con una starordinaria sezione fiati.
FULVIO TOMAINO (voce), ALFREDO BOCHICCHIO (chitarra), MASSIMILIANO CIAFREI (tastiere), MASSIMO NANNI (basso), STEFANO MARAZZI (batteria), SERGIO VITALE (tromba), LUCA GIUSTOZZI (trombone), CARLO MICHELI (sax alto), PAOLO TOMASSINI, (sax baritono), BRUNO COLTRE (sax tenore)

SABATO 28 FEBBRAIO
MAD DOGS
Ingresso libero

Amici e collaboratori da lunga data Mick Brill, Dave Sumner, George Sims e Derek Wilson  danno vita alla fine degli anni ottanta ad una formidabile cover band tuttora in attività : i Mad Dogs . Si unisce quasi subito a loro il compositore tastierista americano Mark Hanna e nel 1992 incidono il bellissimo cd Live at Big Mama.

Quando Mark Hanna esce dalla formazione il gruppo continua a riunirsi e vede l’ingresso come membro fisso il formidabile tastierista Marco Quagliozzi.
La nota caratteristica dei MAD DOGS è il loro inconfondibile british sound, uno stile vero e originale che imprime un marchio indelebile alla musica che suonano.
In questa speciale occasione ci sarà anche Mark Hanna, per una splendida “timeless reunion” dedicata a tutte le migliaia di fans che negli anni hanno apprezzato la musica di questo supergruppo !!!

GEORGE SIMS e DAVE SUMNER (voce e chitarre), MARK HANNA (voce e keyboards), MARCO QUAGLIOZZI (keyboards), MICK BRILL (voce e basso), DEREK WILSON (batteria)

MERCOLEDI 4 MARZO
KILLER BAND
Ingresso libero

Serata speciale per la presentazione del primo cd della band. 11 brani registrati in presa diretta al Big Mama, trasformato per l’occasione in studio di registrazione. La musica della Killer band affonda le proprie radici nel rock e nel blues più sanguigni.

Otto brani originali in bilico tra tradizione e ricerca dell’originalità. Canzoni che parlano di storie comuni i cui personaggi, immaginari o a volte reali, raccontano le loro vicende, i modi di essere, i sentimenti o ancora le proprie fantasie. Un brano speciale è dedicato al bluesman Roberto Ciotti scomparso un anno fa. “Take my guitar in your hands….drive my fingers on the strings…” una preghiera laica da un musicista ad un altro e che racconta del vuoto che Roberto Ciotti ha lasciato nel mondo musicale non soltanto romano.

Alle composizioni originali si affiancano brani tratti dal la tradizione blues, con una reinterpretazione che racconta storie di lotta e spiritualità; una ispirazione che viene da artisti che non conobbero il successo commerciale, ma che hanno avuto una grande importanza per l’evoluzione della musica blues.

Ci sono quindi “T.B.Blues” e la murder song “John Hardy” scritte da Huddie William Ledbetter in arte “Leadbelly”, perfetta congiunzione tra blues e folk. Molte sue registrazioni furono effettuate in carcere (come anche per Bukka White) dal famoso etnomusicologo e produttore Alan Lomax quando l’artista era ormai dimenticato da tutti. Leadbelly è stato un punto di riferimento per molti artisti che hanno attinto a piene mani alla sua arte (Led Zeppelin, Nirvana, ecc). Il cd comprende anche un brano di Hendrix (Burning of the Midnight Lamp). Jimi è un punto di riferimento imprescindibile per la musica moderna, non solo per l’ineguagliato virtuosismo chitarristico ma anche e soprattutto per l’enorme contributo in termini compositivi che la sua breve ma intensa carriera ha regalato alla musica contemporanea.

Killer Band sono: Serena Sciamanna (voce), Stefano De Angelis (chitarra), Lucio Carletti (basso), Valentina De Iuliis (organo Hammond), Mimmo Antonini (batteria)