Benessere Giovani, finanziati oltre 100 progetti con €10 mln. Castel Volturno fece scadere il bando

Quello di oggi poteva essere un giorno buono per la città di Castel Volturno e per alcune associazioni culturali del territorio. Infatti, la Regione Campania ha da poco pubblicato gli oltre 100 progetti che risultano idonei ai finanziamenti previsti dal bando “Benessere Giovani“, che mirava a sensibilizzare ed accompagnare i giovani dai 16 ai 35 anni alla cultura d’impresa, alla loro autonomia e all’acquisizione di esperienze e competenze utili a favorire la loro crescita personale, la cittadinanza attiva e la conoscenza dei territori e a dare spazio alle loro propensioni artistiche e creative.

Organizziamoci” era la linea di intervento promossa dall’ente regionale. E alcune associazioni giovanili di Castel Volturno, con la capofila Officina Volturno, si erano effettivamente organizzate per accedere agli € 80.000 (distribuiti tra varie associazioni) destinati alla formazione dei giovani del territorio, con una serie di progetti culturali e professionalmente formativi. Dopo l’incontro andato a buon fine tra amministrazione e associazioni partecipanti, avvenuto lo scorso mese di gennaio, qualche ingranaggio si inceppò nella farraginosa macchina amministrativa. Ci fu qualcuno che parlò di “aver perso solo una piccola opportunità” ma noi crediamo che Castel Volturno si sia lasciata sfuggire un finanziamento che avrebbe aiutato le realtà associative del territorio a proseguire i percorsi di formazione e produzione artistica che da sempre sono portati avanti con grande orgoglio e con non pochi sacrifici.

 

In sintesi il bando regionale

La Giunta Comunale di Castel Volturno con delibera n. 5 del 28.01.2017 autorizzò la partecipazione del Comune stesso all’Avviso Pubblico “Ben-essere Giovani”; in data 15.03.2017 pubblicò online la Determinazione del Responsabile Servizi Sociali (n. 151 del 7.3.2017) attraverso la quale si invitarono le Associazioni del territorio a manifestare il proprio interesse a partecipare, come disciplinato dal bando. Peccato che la stessa data in cui venne pubblicata la determina di invito alle Associazioni coincise anche con la scadenza per la presentazione di eventuali progettazioni sull’apposita piattaforma regionale. Va da sé che le associazioni non potettero più candidarsi né progettare per ricevere eventuali contributi.

 

 

 

 

 

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!