BANDIERE BLU 2016 ASSEGNATE A 293 SPIAGGE ITALIANE

ComuniNAPOLI
Giunta alla XXX edizione la FEE Italia, Foundation for Environmental Education, stamani ha assegnato le Bandiere Blu 2016 alla presenza dei sindaci dei Comuni premiati. La cerimonia si è svolta a Roma, presso la sede del Cnr. Le Bandiere Blu sono dei riconoscimenti mondiali assegnati annualmente in 49 paesi dal 1987, Anno europeo dell’Ambiente. La FEE si avvale del contributo del Ministero per i Beni culturali, del Ministero delle Politiche agricole, dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), del Laboratorio di oceanologia ed ecologia marina dell’università della Tuscia, del Comando generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera. E della partecipazione delle due agenzie dell’ONU, la UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e la UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo), con cui ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale.
Lo scopo primario è sensibilizzare la gestione delle località turistiche balneari verso un processo di sostenibilità ambientale. Il programma di osservazione è in costante aggiornamento, fondato su differenti aspetti valutativi:
– Qualità delle acque di balneazione
– La spiaggia (comprensiva di servizi e sicurezza)
– Depurazione delle acque reflue
– Gestione dei rifiuti (con particolare attenzione alla raccolta differenziata e ai rifiuti pericolosi, quali batterie esauste ed oli usati)
– Educazione ambientale
– Iniziative e Certificazione ambientale
-Turismo (ricettività alberghiera e qualità del servizio, regolamentazione del traffico veicolare anche attraverso aree pedonali, piste ciclabili, parcheggi decentrati e bus, cura dell’arredo e del decoro urbano)
– Stabilimenti balneari

Rispetto allo scorso anno, il 2016 ha visto aggiunti 5 Comuni, con 12 nuovi ingressi e 7 uscite. Hanno conquistato l’ambìto riconoscimento 152 Comuni rivieraschi, per 293 spiagge complessive e 66 approdi turistici, il 5% del totale mondiale premiato.
Svetta la Liguria con le sue 25 Bandiere Blu, seguita dalla Toscana (19) e dalle Marche (17). Segue la Campania, che vede confermate le sue 14 spiagge, con l’uscita di Sapri e l’ingresso di San Mauro Cilento. Poi la Puglia e la Sardegna (11), il Veneto e il Lazio (8), l’Emilia Romagna (7), la Sicilia e l’Abruzzo (6), la Calabria (5), il Molise (3), il Friuli Venezia Giulia e la Basilicata (2).
Vengono poi riconfermate le bandiere 2015 per i laghi: Trentino Alto Adige (5), Piemonte (2), Lombardia (1).

Il presidente della FEE Italia, Claudio Mazza, ha dichiarato: “Annunciamo con soddisfazione anche per il 2016 un aumento di comuni Bandiera Blu. La diffusione di buone pratiche e una gestione sostenibile del territorio che, partendo dall’amministrazione comunale si allarga a tutti i settori, coinvolgendo con la filosofia del miglioramento continuo tutta la comunità locale, dimostra come il percorso di sostenibilità intrapreso determini un forte miglioramento delle località rivierasche e della qualità delle loro acque”.

Barbara Giardiello
barbara.giardiello05@gmail.com