Avio Interiors, Ugl: “Sensibilizzare gli organi competenti”.

UGL alla Commissione Lavoro per Avio Interiors

Audizione in commissione Lavoro con l’on. Polverini.

 

“Ci riteniamo più che soddisfatti per essere stati ricevuti e sentiti alla Camera dei Deputati in Commissione Lavoro dal Vice Presidente, On. Renata Polverini (FI)  alla quale, abbiamo esternato le problematiche che stanno interessando i dipendenti dell’azienda Avio Interiors in stato di agitazione da mesi per una durissima vertenza con la proprietà che ha portato l’Ugl a presentare vari esposti contro la famiglia Veneruso”.

E’ quanto dichiara la delegazione dell’Ugl metalmeccanici composta dal segretario nazionale Paolo Di Giovine, dal segretario provinciale Giuseppe Giaccherini, dalla RSU Antonio Libertini e da parte del presidio Avio Interiors.

“All’On. Polverini abbiamo fortemente denunciato che codesta azienda, nonostante abbia ricevuto negli anni consistenti fondi pubblici e la Finanza ha perquisito gli uffici dello stabilimento nell’ambito dell’inchiesta che ipotizza una bancarotta fraudolenta, per l’Ugl non si comprende dove siano finiti tanti soldi ponendo l’azienda in una pericolosa crisi. Nel contesto attuale – ha proseguito Di Giovine – inaccettabile è che Avio Interiors abbia di fatto posto in mobilità 75 lavoratori tra i quali il nostro delegato Antonio Libertini”. “Nell’audizione di oggi, relativamente alla richiesta dell’azienda circa l’utilizzo della cassa integrazione – ha affermato Giaccherini – l’unica possibilità per la quale ci sia la firma della Ugl su un accordo di CIGO, è il reintegro dei lavoratori posti in mobilità che ad oggi non hanno sottoscritto alcun verbale di conciliazione e ancora non hanno alcun aggancio alla pensione”. “Fiduciosi e sicuri che il Vice Presidente della Commissione Lavoro On. Polverini, come sempre ha fatto, sensibilizzerà gli organi competenti riteniamo che – ha concluso la delegazione Ugl -, la vertenza Avio Interiors debba richiamare una maggiore attenzione soprattutto degli Enti locali”.