Aversa – Pisa – Pescara – Giovani universitari, un progetto per il futuro.

Aversa – Pisa – Pescara – Giovani universitari, un progetto per il futuro.

Norman Foster disse: ”Se non fossi un ottimista, sarebbe per me impossibile essere un architetto”.

 Al Dipartimento di Architettura e Disegno industriale dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, sono proprio l’ottimismo e la passione a spingere un gruppo di giovani studenti, a partecipare ad un concorso internazionale di progettazione, il Solar Decathlon 2018. 

Il Solar Decathlon è una competizione internazionale, che si svolge dal 2002. Gli studenti impegnati in questa competizione, dovranno dare dimostrazione di saper padroneggiare le innovazioni nel campo della progettazione, servendosi di ogni tipo di nuova tecnologia, dai materiali da costruzione, fino alle apparecchiature elettroniche, per realizzare l’edificio più bello, efficiente ed innovativo. A tal proposito, i fattori comuni per ogni progetto, seppur diverso, saranno SOSTENIBILITA’ ED INNOVAZIONE.  Nella fase finale della competizione, tutti i team si recheranno nella città ospitante, assemblando la propria abitazione e come si intuisce dall’etimologia del nome, appunto DECATHLON, i giudizi verteranno su 10 sfide: ARCHITECTURE, ENGINEERING AND CONSTRUCTION, ENERGY MANAGEMENT,  ENERGY EFFICIENCY, COMFORT CONDITIONS, HOUSE FUNCTIONING, SUSTAINABLE TRANSPORTATION, SUSTAINABILITY, COMMUNICATION, INNOVATION.  Per il 2018 lo “scontro” si svolgerà a Dubai. A partecipare, sono le 20 scuole di ingegneria ed architettura di 16 paesi , ammessi a partecipare al concorso, presentando un progetto iniziale al quale dovranno attenersi per la realizzazione di quello definitivo. Il Dipartimento di Architettura di Aversa, partecipa in squadra con il Dipartimento di Architettura dell’università di Pescara e Chieti “G. D’Annunzio” e con la Scuola Di Ingegneria dell’Università di Pisa.

Nella giornata di mercoledi 26 aprile 2017, i ragazzi del Solar Decathlon dell’Ateneo Vanvitelli, hanno ospitato per un progetto di workshop alcuni studenti del Liceo Statale Alessandro Manzoni di Caserta. Gli studenti Casertani, hanno potuto assistere in un primo momento ad una conferenza, nella quale alcuni membri del Team Aversano – coordinati Dal Team Leader degli studenti Gianmarco Chiribiri e dal Docente referente Prof. Sergio Rinaldi – hanno illustrato loro la competizione in tutte le sue forme, mostrando le proposte di progetto avanzate fino a quel momento. I liceali hanno dimostrato particolare interesse, al punto che sono stati invitati a partecipare attivamente alla discussione con un susseguirsi di domande e risposte sulle varie tematiche della progettazione. Dopo la pausa pranzo, si è tenuta la seconda parte del workshop, nella quale, gli allievi del liceo Casertano, hanno partecipato ad una competizione simbolica, nella quale hanno potuto capire come ci si affaccia al mondo del progetto. Divisi in gruppi, hanno dovuto realizzare un metaprogetto sul tema della libreria diffusa, realizzabile nel loro istituto. Tutti, trasportati dall’atmosfera di collaborazione, si sono impegnati a proporre e a disegnare ciò che avevano fino a quel momento solo immaginato, avendo a disposizione le competenze tecniche dei ragazzi universitari. L’incontro si è concluso con la premiazione del gruppo il cui lavoro è stato giudicato più originale, con l’ultima copia della rivista Domus.

A cura di Raffaele Gala

raffaele.gala931@gmail.com

www.informareonline.com