AVERSA- ‘Democrazia e Diritti nella Società Complessa ’

fedele sicurezza sul lavoro 008fedele sicurezza sul lavoro 009fedele sicurezza sul lavoro 010Un successo annunciato,  il  primo incontro tenuto dall’Associazione ex alunni nell’aula magna del  liceo classico ‘ Domenico Cirillo’ di Aversa. Tema del meeting  ‘Democrazia e Diritti nella Società Complessa ’ . A ricevere il folto pubblico e portare il saluto ai convenuti,  il Dirigente scolastico Dolores Russo ‘  Valorizzare il nostro istituto, palestra della nostra formazione, non solo culturale, significa riconoscere che mai lo sforzo  fatto è  stato vanificato un solo istante.‘Tommaso Zarrillo, già Dirigente scolastico dell’istituto  ha relazionato  con note erudite sulla democrazia nel mondo classico. Paolo Santulli ex parlamentare della Repubblica, allievo dell’istituto,  ‘E’ esaltante per un ex allievo, ritrovarsi  tra le pietre e gli spazi, che lo hanno formato culturalmente, preparato alla vita, quindi  raccontare  la preparazione ricevuta,  e l’impatto sulla realtà,  fino   a mettere in campo, l’entusiasmo e il sapere, per  scegliere e valorizzare sempre di più la qualità della vita’ Sulla stessa lughezza d’onda il presidente del Consiglio d’Istituto Sergio Di Meo ‘ Il liceo Classico Cirillo di Aversa, da sempre lega la cultura al rispetto e all’amicizia autentica, fino ad essere un grande famiglia’  A concludere i lavori il presidente dell’Associazione ex Alunni del Liceo Classico Cirillo di Aversa, Pasquale Fedele ‘ Il tempo trascorso tra i banchi di questa autentica fucina culturale , ci ha formati nell’essere soprattutto autentici italiani, prima ancora che aversani, facendo capire a tutti il valore delle scelte condivise, quindi democraticamente, nel rispetto dei diritti , in una società complessa come quella che stiamo vivendo negli ultimi anni. La formazione in  questo istituto, è stata, è e continuerà ad essere,un autentico  pilastro, per il futuro delle nuove generazioni,di democrazia, che ci fa guardare al futuro, sempre con il ‘noi’ mai con ‘io’.

 

FRANCO MUSTO