Aversa: arrivano i finanziamenti per le giostrine accessibili a tutti

giostra accessibile

Dopo l’istanza di riesame, presentata dal comune e la rettifica della graduatoria per l’assegnazione dei fondi regionali, Aversa avrà il finanziamento per installare giostrine accessibili a tutti

Dopo l’istanza di riesame, presentata dal comune di Aversa e la rettifica della graduatoria per l’assegnazione dei fondi regionali dedicati all’acquisto e l’installazione di giochi destinati ai disabili in aree verdi di proprietà comunale, saranno messi a disposizione i fondi per consentire a tutti i bambini di divertirsi  e stare insieme,  con meno barriere e più libertà.

Il 6 marzo, sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania, è stato pubblicato il decreto dirigenziale che rettifica la graduatoria per l’assegnazione dei fondi regionali per l’acquisto e l’installazione di giochi destinati ai disabili in aree verdi di proprietà comunale. Il decreto ha accolto pienamente le osservazioni contenute nell’istanza di riesame del Comune di Aversa, che aveva evidenziato come, ai sensi del Codice dell’Amministrazione Digitale, le istanze presentate per via telematica alle amministrazioni pubbliche sono valide se sottoscritte mediante la firma digitale anche se manca copia del documento di identità del sottoscrittore dichiarante. Pertanto il Comune di Aversa è stato incluso nella graduatoria per finanziamento giostrine per i disabili al 96° posto, che, grazie anche all’erogazione di nuovi fondi che consentiranno di finanziare i primi cento comuni in graduatoria, sarà ricompreso tra quelli che beneficeranno immediatamente del finanziamento regionale. Si tratta di una importante vittoria dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Enrico de Cristofaro, che, anche in risposta alle polemiche sollevate nei mesi scorsi sull’argomento, ha dichiarato: “Eravamo certi di avere operato nel migliore dei modi per assicurare ad Aversa il finanziamento delle giostre per disabili, al momento dell’esclusione avevo dato immediatamente mandato agli uffici di preparare delle controdeduzioni per far valere i nostri diritti, e, come si è visto, avevamo ragione. Non mi aspetto certo le scuse di quei settori dell’opposizione che nei mesi scorsi hanno sollevato una polemica scomposta e pretestuosa su questo argomento, mi augurerei però, da parte di chi si è perso in stucchevoli speculazioni tra ago, filo e cotone, l’onestà intellettuale di riconoscere la perizia e l’attenzione di chi opera per la buona amministrazione. Aversa avrà il finanziamento regionale e potremo installare le giostrine, offrendo un servizio aggiuntivo a piccoli aversani con problemi di disabilità, questo è quello che per me conta.”

 

A cura di Grazia Martin
martin.grazia@hotmail.it

About Grazia Martin

Studente presso il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali della Seconda Università degli Studi di Napoli. In precedenza ha fatto parte della redazione di un'altra testata online. Personalità poliedrica, dai molteplici interessi, ha cominciato a scrivere da giovanissima ricevendo anche diversi riconoscimenti, è appassionata di musica; si occupa di musealizzazione delle strutture ex manicomiali e di turismo for all. Guarda con notevole interesse alla storia e alle attuali vicende della città d'Aversa. Per contatti: martin.grazia@hotmail.it