Ass. Panini, costituzione parte civile contro associazione mafiosa estorsori al “mercatino degli ucraini”

Con delibera approvata in Giunta , a firma dell’Assessore all’Avvocatura Enrico Panini, la giunta comunale ha deliberato che il Comune di Napoli si costituisca parte civile nel procedimento penale pendente innanzi al tribunale di Napoli contro una serie di soggetti imputati per reati di estorsione collegati alle attività della criminalità organizzata.
Nel dettaglio tali soggetti – si legge nella delibera –  violando l’art. 416 bis del c.p., partecipavano contribuendo, a vario titolo, alla realizzazione degli scopi del sodalizio criminoso, ad un’associazione di tipo mafioso transazionale, fondata sulla forza di intimidazione derivante dal vincolo associativo e sulla conseguente condizione di assoggettamento ed omertà delle vittime, dedicata alla commissione di una serie indeterminata di reati e, in particolare: – estorsione ai danni di autisti di minibus e di operatori commerciali ambulanti, prevalentemente di nazionalità ucraina, che operavano nel cosiddetto “mercatino degli Ucraini” in Via Brecce a Sant’Erasmo, imponendo agli stessi, mediante violenza e minaccia, la dazione di somme di denaro per la sosta in area pubblica, e costringendoli a convogliare in aree predeterminate dalla stessa organizzazione, affermando, in tal modo, il controllo monopolistico del territorio e delle attività di trasporto e vendita ambulante di merci provenienti dall’ucraina. – di favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina, rivestendo ciascuno un ruolo specifico nell’organizzazione.

di Martina Giugliano

About martina giugliano

Nata il 05/02/1991 a Napoli. Laureanda presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Lettere Moderne. Addetto Stampa dell’Associazione “Social Evo“. Speaker radiofonica, tutti i venerdì curo la rubrica free time sulle frequenze di Radio Amore.