ARTE E RELAX SI CONFONDONO NELLE “POLTRONE D’ARTISTA”

Stanchi e affaticati dai vari impegni che si accavallano durante le nostre giornate, talvolta abbiamo bisogno di un vero relax “fatto ad arte”. Per rilassarsi nel migliore dei modi non è necessaria una semplice seduta che, seppur fatta nel migliore dei modi, riesce nel solo compito di distendere le membra. Serve qualcosa che rilassi anche la mente, che dia energia a sufficienza per affrontare ciò che il tempo ci riserva dopo il meritatissimo break.

Le “poltrone d’artista” nate dalla collaborazione tra il Maestro Artigiano e creatore di poltrone su misura di qualità Vittorio Pappalardo e l’artista e designer belga, Sarah Van Hoe, saranno in mostra nelle filiali di Banca Promos a Napoli dal 16 al 21 novembre in via Tommaso Campanella (Viale Gramsci) e dal 30 novembre al 5 dicembre in via Manzoni 113. L’iniziativa sarà replicata nel periodo Natalizio e delle Luci d’artista anche a Salerno nella filiale di Via Pietro da Eboli 15.
E per il 2016 sono in programma mostre anche a Milano, Londra e Parigi.

Fiori, righe, colori, e particolarissimi disegni: veri e propri oggetti di design che rendono uffici, sale riunioni e luoghi di lavoro delle piccole sale museo, tocchi di colore che spezzano il grigiore di una giornata di lavoro, queste sono le creazioni di Sarah Van Hoe che “veste” le poltrone di Vittorio Pappalardo VIP rendendo così cool ed unico un oggetto status simbolo del potere.
Le poltrone di Vittorio Pappalardo sono da sempre sinonimo di fashion, infatti le sedute realizzate da Vittorio Pappalardo si classificano, già da ora, nella top list dei regali per Natale di Vip e non solo. Un must che è stato donato anche a Sua Santità Papa Francesco e al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

L’imprenditore napoletano ha deciso di adottare nella sua azienda artigiana il fashion style, nel suo laboratorio del centro storico di Napoli, per “vestire” alla moda le comode e raffinate poltrone direzionali griffate “Vip”. Poltrone personalizzabili in base ai gusti ed alle esigenze del cliente, dotate di un comodo appendigiacca/appendiborsa sul retro della poltrona stessa e di capienti tasche laterali per contenere cellulare e specchietto per le signore e qualsiasi altro piccolo oggetto personale che sia utile durante la giornata di lavoro.

“Con questa esposizione – afferma il Presidente di Banca Promos Ugo Jalasomma – vogliamo accendere i riflettori sull’artigianato d’eccellenza napoletano e inaugurare un nuovo approccio al rapporto tra banca e cliente, che vada oltre i modi consueti. Da un lato la nostra banca, che è fortemente impegnata a dare supporto alle imprese meridionali, mette a disposizione l’esperienza maturata in oltre 35 anni, compiuti quest’anno, sui mercati finanziari, affiancando e seguendo le aziende con il “tradizionale” sostegno finanziario. Dall’altro con questa iniziativa intendiamo costruire una nuovo tipo di relazione con l’azienda-cliente, instaurando una partnership che possa abbracciare anche altri aspetti gestionali, finalizzati alla crescita e allo sviluppo.”

Tutte le sedute firmate Vittorio Pappalardo, vengono, inoltre dotate di carta d’identità con descrizione, foto e matricola così da rintracciare, a distanza di tempo, il processo produttivo della stessa al fine di garantire un’assistenza postuma ottimale. E per questo sono considerate uno dei classici dei regali di imprenditori e leader politici che lo conoscono come il “sarto delle poltrone”, che ogni mese è a Roma e Milano e nelle più importanti capitali per incontrare i clienti che gli ordinano le sue poltrone ergonomiche personalizzate.

Salvatore De Marco

unnamed

About Salvatore De Marco

Salvatore De Marco nato il 18/10/1992 a Napoli. Tutti lo conoscono come Savio De Marco. Diplomato al Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Napoli. Laureando presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Scienze Politiche. Ama l’arte, la filosofia e la scrittura e il teatro, appassionato di cinema e fumetti. Coordinatore e Regista di una compagnia amatoriale teatrale “Pazzianne & Redenne” formata totalmente da giovani. Milita in un’associazione culturale “ViviQuartiere Napoli” attiva nella riqualificazione del nostro territorio.