Al via il cantiere per il restauro delle torri del Carmine di viaNuova Marina e per la riqualificazione della zona

Castello_del_Carmine-torri-napoli-765x510

Aperto questa mattina il cantiere per il restauro delle torri del Carmine di via Nuova Marina e per la riqualificazione della zona circostante. Si partirà delimitando l’area delle due torri aragonesi e del settecentesco​”​

​ ​

vado del Carmine​”​, creando un sistema d’impalcature per indagare lo stato di conservazione dei monumenti e le condizioni di staticità. Successivamente sarà redatto un progetto integrato, che comprenderà anche il restauro della fontana della Marinella – oggi semidistrutta e usata come sversatoio – la bonifica delle superfici e dei fossati, anch’essi intasati di rifiuti, e il recupero delle superfici erbose.

L’avvio del cantiere è stato preceduto da un intervento dei servizi sociali del Comune che, in collaborazione con le forze dell’ordine, hanno sgomberato pacificamente l’area, ricovero abituale di numerosi senzatetto, accompagnati e assistiti dagli operatori della direzione Welfare. La zona sarà perimetrata e soggetta a vigilanza per tutta la durata dei lavori.

Il progetto di riqualificazione e restauro fa parte dell’iniziativa «Monumentando», nell’ambito della quale sono già stati recuperati altri monumenti come la Fontana del Carciofo e la Fontana Spina Corona. Una ditta privata sosterrà l’intera spesa per il restauro e la riqualificazione in cambio dell’esposizione di pannelli pubblicitari. In questo modo tutti i lavori, che saranno effettuati sotto la supervisione di responsabili comunali, saranno a spesa zero per il Comune.