“Un penny dall’inferno”: bestseller la raccolta di racconti horror e magici

A distanza di un solo mese dalla pubblicazione, Un penny dall’inferno è bestseller su IBS.com, ma anche su Amazon e su vari portali, a più riprese.

Si tratta di un’avvincente raccolta di racconti brevi di genere horror, a cura di SensoInverso Edizioni, scritta a più mani da alcuni giovani autori.

La pubblicazione è avvenuta dopo un contest avviato dall’editore, a cui gli scrittori hanno preso parte a titolo gratuito.

E’un’iniziativa lodevole, considerando il fatto che non sono molte le case editrici che puntano su autori emergenti, senza pretendere nulla in cambio.
I racconti sconvolgono, inquietano, ed offrono emozioni intense. Essi vogliono colpire,  ma nello stesso tempo sono anche racconti magici, che fanno sognare, portando, così, una parentesi di fantasia nella quotidianità.
La raccolta di racconti è firmata dai seguenti autori:
Enrico Amurri, Stefano Andrini, Rosa Maria Armentano, Francesco Baldassarre, Alberto Bellini, Camael Virtus, Federico Boccuzzi, Andrea Boggione, Simone Bulleri, Marco Caputo, Fiorenza Cardamone, Andrea Casella, David Caselli, Giuseppe Cerniglia, Enrico Cetta, Antonio Ciervo, Valeria Cilento, Marco Cipolla, Lory Cocconcelli, Giacomo Colossi, Maria Elena Cristiano, Rossana D’Angelo, Francesco Danti, Alessandro Dantonio, Giacinta De Lellis, Cassie De Mill, Marco Drago, Elio Errichiello, Francesca Floris, Piero Forlani, Andrea Grandi, Massimo Grillo, Giovanna Guaglianone, Nuccia Isgrò, Stefano Labbia, Floriana Laurenza, Emily Leroy, Marina Londei, Marco Lovisolo, Marco Maculotti, Antonella Mancino, Andrea Marzola, Luca Masini, Roberto Masini, Elisabetta Mattioli, Michele Messina, Ferdinando Morabito, Salvatore Napoli, Gianantonio Nuvolone, Agnese Pagliarani, Sandra Pauletto, Fabrizio Raccis, Ivo Ragazzini, Sergio Ragno, Pietro Rainero, Antonio Rossello, Giovanni Ruggiero, Alberto Stimolo, Fabio Tacchi, Jessica Tommasi, Daniele Torsello, Silvia Tufano, Francesco Ventriglia, Juri Zanin, Carlo Zanutto.

La prima volta che sono morta, mi trovavo nel cortile di casa mia. Morire è come cadere, sospesi per la pancia da un lungo filo, giù, sempre più giù, senza mai toccare il fondo. Forse è per questo che non ho avuto paura: mentre precipiti, è il pensiero dell’impatto che ti fa tremare; ma quando stai solo scivolando via, di cosa c’è d’avere timore?

Sito ufficiale: http://www.edizionisensoinverso.it/catalogo_extra_penny.htm
Per contatti: www.edizionisensoinverso.it – edizionisensoinverso@hotmail.it

Teresa Lanna

(amoreperlarte82@gmail.com)

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.