Caserta- Rossella Bicco è il nuovo Presidente dell’Ordine degli Architetti

I nostri più fervidi auguri di buon lavoro, alla nostra Rossella Bicco, componente della nostra associazione da anni e dove è diventata giornalista, e attualmente continua a collaborare con il periodico Informare. Tutta l’associazione e i colleghi della redazione si uniscono a me con affetto e non facendo mancare mai sostegno e amicizia.

Tommaso Morlando a nome di tutta l’associazione e Redazione

Nominato il nuovo Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Caserta, l’Architetto Rossella Bicco, la neopresidente più giovane che un Ordine italiano abbia mai avuto, che avevamo visto prima eletta con 463 voti.
Caserta è stata capofila a livello nazionale nell’avviare il rinnovo del Consiglio ordinistico per il quadriennio 2017/2021, portando alle urne circa 1300 iscritti. Decisi all’unanimità dal nuovo Consiglio, i Vicepresidenti Giancarlo Pignataro Consigliere uscente e Raffaele Cecoro e le nuove cariche del Segretario Giuseppe Sorvillo e del Tesoriere Carmine Grassia. Una team di grande forza che punta sul lavoro di squadra e sull’innovazione, afferma: “si è entrati da subito nel merito della verifica di gruppi di lavoro e delle commissioni, organizzazione interna e adempimenti amministrativi, per dare una logica alla volontà di creare un processo virtuoso ed operativo in continuità con il precedente consiglio diretto dal Presidente uscente Salvatore Freda”. Il nuovo Presidente ha come obiettivo principale restituire ai giovani la fiducia verso una delle professioni più belle, rivalutando la figura del libero professionista, aperta al dialogo e alla collaborazione con gli altri Ordini Professionali, gli Enti locali, le Università e la Soprintendenza. Già fissato il prossimo Consiglio per la settimana prossima, all’ordine del giorno la riformulazione delle Commissioni e dei nuovi Gruppi di lavoro.
Redazione Informare 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.