Il caffè con una effe

Il caffè con una effe è  lo spettacolo di Antonio Lubrano dedicato al caffè che si terra venerdì 12 maggio al Teatro Acacia di Napoli.

Venerdì 12 maggio, alle ore 21, il mensile “l’Espresso napoletano” e “Pulcinellamente”, rassegna nazionale di Teatro scuola, presentano a Napoli, al Teatro Acacia (via R. Tarantino n. 10), lo spettacolo Il caffè con una effe, ideato e condotto da Antonio Lubrano.

Lo spettacolo è un viaggio tra parole e musica nella storia della nera bevanda, che a Napoli è diventata un rito irrinunciabile. In programma l’esecuzione delle numerose canzoni napoletane che parlano di caffè, da ’A tazze ’e cafè (Capaldo- Fassone 1918) a ’O ccafè (Modugno- Pazzaglia 1958), passando per brani celeberrimi come Don Raffaè di Fabrizio de Andrè e ’Na tazzulella ’e cafè di Pino Daniele. Il viaggio musicale comprenderà anche melodie che venivano proposte tra fine Ottocento e inizi Novecento negli spettacoli del cafè chantant, che richiamavano un folto pubblico nei Caffè che numerosi sorgevano in città. Molto famoso il brano ’A frangesa (di Mario Costa, 1894), ma non meno celebri Lily Cangy di Capurro e Gambardella del 1905 e Ninì Tirabusciò di Califano e Gambardella del 1911, testi che venivano accompagnati dalle esibizione delle sciantose.

Ad esibirsi saranno Raffaela Carotenuto, Carmine De Domenico e Sergio Carlino, per la regia di Elpidio Iorio. Al pianoforte Mariano Bellopede, al contrabbasso Luigi Fiscale, alla batteria Giuseppe Fiscale. Negli intervalli tra una canzone e l’altra, Antonio Lubrano racconterà storie ed aneddoti legati al caffè, alla canzone napoletana e alla città di Napoli.

Nell’occasione sarà presentata al pubblico la collana Neapolitan ExpressTradizioni e riti partenopei in formato tascabile, edita da Rogiosi, che comprende sei volumetti in italiano e in inglese, corredati da numerose foto, che costituiscono un piccolo e utile vademecum per i turisti e per gli stessi napoletani che vogliano conoscere meglio storie e tradizioni della propria città. Uno dei volumi della collana è proprio Il caffè, mentre gli altri sono La musica, Pizza e cibi di strada, Il presepe, I dolci, Usi, costumi e curiosità. L’anima di Napoli, che verrà portata sul palcoscenico in questa serata attraverso le canzoni della tradizione, si respira nelle pagine di questi testi. Altro volume che verrà presentato, sempre edito da Rogiosi, è L’arte del caffè, prezioso libro di Edmondo Capecelatro che in una veste elegante racconta la storia del nero infuso e delle antiche caffetterie in Europa, in Italia e poi a Napoli.

About Annamaria La Penna

Pedagogista, si occupa di educazione, formazione e ricerca universitaria prevalentemente nell'educazione degli adulti e del Life Long Learning. Assistente Sociale, mediatrice familiare e consulente tecnico esperto in servizio sociale forense, è impegnata nei servizi e nelle politiche sociali dal 2001. Ha collaborato con alcune testate, tra cui Viewpoint, magazine di promozione culturale umbro (dove nasce e si forma) fino a giungere nel 2016 nella grande famiglia di Informare, dove ricopre il ruolo di caporedattore e direttore organizzativo. Iscritta agli Ordini professionali degli Assistenti Sociali e dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Obiettivo personale e professionale: con passione e dedizione, continuare a migliorare in qualsiasi cosa faccia.