“Incontro Donna: storia, storie e storiografia”: l’arte a difesa delle donne

Oggi, venerdì 7 aprile si conclude la rassegna Marzo Donna – 2017 curata da Daniela Villani, Assessora alle Pari Opportunità e Qualità della Vita della città di Napoli. Si tratta dell’ultimo di una serie di appuntamenti che fanno parte dell’iniziativa “Incontro Donna: storia, storie e storiografia” patrocinato dal Senato della Repubblica Italiana, dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli, che si terrà dalle 17 presso la Sala Pignatello del Palazzo S.Giacomo di Napoli. L’incontro è articolato in proiezioni, interventi, letture, con tanti ospiti, diversi studenti coinvolti e soprattutto vanta la partecipazione della Vice Presidente del Senato della Repubblica Rosa Maria Di Giorgi. Una rassegna che vuole sensibilizzare verso ogni forma di violenza rivolta alla donna mediante l’arte e che culminerà, per l’occasione, con l’illuminazione di Castel dell’Ovo di rosso.

“In punta di donna” quando l’arte dà una risposta decisa contro ogni forma di violenza, in special modo la violenza che colpisce la donna: il format creato dall’associazione Roma Restyle con la direzione artistica di Michele Vitiello, dopo il flash mob e l’evento artistico ed espositivo ospitato dalla Casina Pompeiana, venerdì 07 aprile conclude con un ultimo appuntamento la rassegna Marzo Donna – 2017, curata da Daniela Villani Assessora alle Pari Opportunità e Qualità della Vita del Comune di Napoli.

L’iniziativa “Incontro Donna: Storia, storie e storiografia” gode dell’adesione del Senato della Repubblica Italiana e del patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli. Sarà presente, oltre all’Assessora Villani, la Vice Presidente del Senato della Repubblica, Senatrice Rosa Maria Di Giorgi.

L’incontro si aprirà con la proiezione del video documentario “Respect Me!#Nogenderviolence”. A seguire saranno proiettati alcuni video in tema, presentati dalle scuole del territorio, a novembre, in occasione della rassegna #svergognati curata sempre dall’Assessorato per le Pari Opportunità e Qualità della Vita del Comune di Napoli.

Verrà presentata la storia di Irma con il romanzo inchiesta di Fabio Torriero. “Il silenzio di Irma – la vergogna che uccide”, edizioni Terre Sommerse, la storia di una donna invisibile, rinchiusa dal tempo e dall’omertà di una società, quella italiana dei primi del Novecento, che considerava la malattia mentale, un peccato, una colpa.

L’evento continuerà con un viaggio nel mondo dell’arte insieme alla prof.ssa Erminia Mitrano, attraverso l’impegno sociale e culturale della Scuola di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli ed i suoi giovani artisti.

Mostra fotografica a cura di Federica Capo.
In questa occasione, in serata, verrà illuminato di rosso il Maschio

Angioino, segno e simbolo di una nuova luce della città, nel rispetto e nei valori della donna.

L’incontro sarà presentato e coordinato dal critico letterario Niccolò Carosi.

                                                                                             di Mara Parretta

maraparretta@libero.it