Castelvolturno : nasce la Consulta dei Dottori Commercialisti

Dopo Mondragone, anche il Comune di Castel Volturno ha la sua Consulta dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Il nuovo organismo sarà composto da sette commercialisti, individuati dall’Ordine tra quelli residenti a Castel Volturno o con attività professionale sul territorio comunale.

La neonata Consulta sarà presieduta dal Sindaco del Comune di Castel Volturno e dall’Assessore delegato e avrà lo scopo di facilitare e di agevolare, attraverso lo scambio di proposte e idee, l’introduzione e la pratica applicazione dei nuovi tributi comunali, ma anchedi contrastare l’evasione fiscale.

“Per noi si tratta di un importante e concreto accordo – sottolinea Pietro Raucci, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta – che continua l’innovativa forma di collaborazione tra l’Amministrazione comunale di Castel Volturno e l’Ordine. Desidero per questo ringraziare l’intero Consiglio comunale e il sindaco Dimitri Russo che ne ha permesso la realizzazione”.

“Negli ultimi anni, il consolidato panorama dei tributi locali è stato oggetto di rilevanti innovazioni – dichiara il primo cittadino Dimitri Russo – con modifiche e mutamenti quasi quotidiani, creando incertezza e difficoltà operative non solo ai cittadini, ma anche agli operatori di settore, senza considerare le tempistiche ridotte concesse dallo Stato per dare interpretazioni a casistiche e situazioni specifiche. Proprio per questo l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno avviare una fase di proficua collaborazione con l’Ordine dei Commercialisti di Caserta in vista dell’adozione della nuova fiscalità locale e dei relativi regolamenti”.

L’importante risultato è stato raggiunto anche grazie all’attività svolta dal consigliere comunale e dottore commercialista Giuditta Diana che ha permesso una fattiva collaborazione tra tutta l’Amministrazione comunale, in particolar modo il Sindaco e l’assessore al Bilancio Giuseppe Scialla, e l’Ordine dei Dottori Commercialisti.
Giuditta Diana ricorda che “i commercialisti scelti non dovranno avere incompatibilità determinate dal loro status di amministratore comunale o interessati da contenziosi aperti contro l’Ente. Considerato l’intento di collaborazione sussidiaria su cui si fonda questo innovativo accordo, il funzionamento dell’organismo non comporterà nessun onere per il Comune di Castel Volturno in quanto non sono previsti gettoni di presenza o rimborsi spese per i commercialisti che ne faranno parte”.