Premio Nitti: tra i premiati Leila El Houssi, collaboratrice della Fondazione Valenzi

Lucia Valenzi: “i suoi studi hanno dato un contributo importante per conoscere i rapporti tra Italia e paesi del Nord Africa”

Leila El Houssi, è tra i vincitori del Premio internazionale Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo.

 

Il premio è promosso dall’Università degli Studî Suor Orsola Benincasa e dall’Associazione Scuola & Vita in partenariato con università, enti, istituti scientifici e associazioni. Il riconoscimento sarà consegnato sabato 1° ottobre ad Acquafredda di Maratea, Potenza, paese legato alla famiglia di Francesco Saverio Nitti, presidente del Consiglio dei Ministri del Regno (19919 – 1920), più volte ministro e parlamentare del Regno e della Repubblica.

 

“Ci congratuliamo con Leila per il premio ottenuto – dice Lucia Valenzi, presidente della Fondazione Valenzi – si tratta di una nostra collaboratrice, una studiosa che sviluppa la sua ricerca in un ambito, quello della presenza italiana nel Mediterraneo e nel Maghreb, che non è ancora del tutto conosciuta. È un filone che può dare un contributo importante alla storia  italiana perché può far conoscere personaggi che hanno avuto un ruolo importante come lo stesso Maurizio Valenzi, nato a Tunisi da una famiglia italiana. Conoscere questo fenomeno ci aiuta a vedere da una prospettiva diversa il recente processo migratorio che interessa il Mar Mediterraneo”.

 

Leila El Houssi è docente di Storia dei paesi islamici all’Università di Padova. E’ esperta di storia e culture del Mediterraneo in età contemporanea, in particolare dei rapporti intercorsi fra l’Italia, la Tunisia e gli altri paesi del Nord Africa. Ha pubblicato diversi volumi tra cui “L’urlo contro il regime. Gli antifascisti italiani in Tunisia tra le due guerre” (Carocci 2014) per il quale ha ricevuto il Premio Matteotti e il Premio Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo. Ha collaborato con la Fondazione Valenzi come membro del Gruppo di Ricerca “Italiani in Tunisia e nel Mediterraneo”.

About Salvatore De Marco

Salvatore De Marco nato il 18/10/1992 a Napoli. Tutti lo conoscono come Savio De Marco. Diplomato al Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Napoli. Laureando presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Scienze Politiche. Ama l’arte, la filosofia e la scrittura e il teatro, appassionato di cinema e fumetti. Coordinatore e Regista di una compagnia amatoriale teatrale “Pazzianne & Redenne” formata totalmente da giovani. Milita in un’associazione culturale “ViviQuartiere Napoli” attiva nella riqualificazione del nostro territorio.