Seconda Università di Napoli proseguono gli incontri di Sun Crea Cultura

 Proseguono gli incontri di Sun Crea Cultura, una serie di eventi e manifestazioni culturali organizzati dalla Seconda Università di Napoli con l’obiettivo di coinvolgere al di là delle occasioni accademiche, gli studenti, affinché siano costantemente curiosi e affascinati dall’immenso patrimonio culturale e artistico, italiano e internazionale.

IMG_7486
Dopo i recenti incontri, in cui sono stati accolti dagli studenti personaggi noti del calibro di Alberto Angela, ospite per il ciclo “Oltre le Due Culture. I dialoghi della SUN”, quello di questa settimana fa parte del progetto intitolato “Maestri alla Reggia” in collaborazione con la rivista CIAK, un pomeriggio all’insegna della riscoperta del cinema italiano con il regista Gabriele Muccino.

Un momento particolare, in quanto, a fare da sfondo al dibattito c’era la maestosa Cappella Palatina della Reggia di Caserta. Muccino intervistato per circa un’ora dal giornalista Andrea Morandi, ha raccontato della sua esperienza cinematografica, che all’inizio ha incontrato non poche difficoltà, come accade a tutti i giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Sono state mostrate delle clip di alcune scene di film di Fellini, De Sica e dei suoi successi come “La ricerca della felicità”, “L’ultimo bacio”, “Baciami ancora” che il regista ha commentato con orgoglio, soffermandosi soprattutto sulla stima e la profonda amicizia che lo lega all’attore Will Smith, protagonista dei suoi film più famosi. Infine, il regista che ha apprezzato molto la città di Caserta ed è rimasto estasiato dalla Reggia, si è rivolto ai giovani rimarcando l’importanza dell’impegno nello studio e della cultura, delle ambizioni e dei sogni.IMG_7484

I prossimi appuntamenti di aprile e maggio prevedono la presenza dei registi Tornatore, Genovese e Rosi.

Eliana Diana

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.