Caserta: Incontro Italia-Cina nella Cappella Palatina della Reggia.

Incontro Italia-Cina. Cappella Palatina EPT Reggia di Caserta – 9 marzo 2016

 

Nel prestigioso ambiente della Cappella Palatina della Reggia Vanvitelliana di Caserta, da sempre e per sempre ospite di eventi unici ed eccellenze, avverrà l’incontro Italia-Cina nel tema della prospettiva regionale, mercoledì 9 marzo 2016.

Sarà la prima volta che un organo di rappresentanza come l’Ambasciata Cinese partecipa ad una manifestazione pubblica nel Sud d’Italia.

Spunto è offerto in occasione del 40° anniversario della ripresa delle relazioni diplomatiche e culturali tra i due Paesi.

Presenterà e modererà l’incontro il Portavoce FTS casertano pasquale Iorio.

Dopo il buffet – organizzato negli spazi dell’EPT Provinciale – si riprenderà alle ore 15.00 con una tavola rotonda che sarà aperta con i saluti di Lucia Ranucci, Commissario EPT Caserta.

L’evento viene organizzato in collaborazione con una rete di enti ed associazioni del territorio: Le Piazze del Sapere – Città della Scienza – Pulcinellamente – CSV Assovoce – Italia per il Mondo – Cidis Onlus – Muni Onlus – GIT Banca Etica – Unesco Caserta – Unicef Caserta – Ufficio Immigrazione CGIL – TCI Campania – Siti Reali – Ass. ISECICOA – Natari Media Agenzia WEB – E-Motive Traduzioni- Confederdia- Numedia – Melagrana Onlus – Club di Lingua Inglese – CasertaTurismo – ACSE Provinciale – Pensiero Libero Network – Masseria Gio Sole.
Con il contributo concreto dell’Associazione Risorse e Futuro, di MGT Logistica, Consorzio Svimer, Centro ASCCO.

 

Caterina Piantieri

 

 

 

About Caterina Piantieri

Nata il 14/04/1995 a Maddaloni (CE). Laureanda presso la Seconda Università degli Studi di Napoli in Lettere Moderne. Le piace la musica, tanto da aver imparato a suonare la chitarra da autodidatta e compone testi. Conoscere e cominciare a scrivere per Informare, oltre ad essere qualcosa di più concreto dal punto di vista “sociale”, é stato inaspettato e completante, perché mi ha permesso di capire ancora qualcosa in più sul mio conto e, decisamente, ciò che voglio dalla mia vita. Non posso, quindi, fare a meno di dire: tutto questo – l’essere parte di una squadra, la possibilità di collegarsi alle persone tramite la cosa che mi piace di più e quella di conoscerne sempre di nuove – è quello che voglio fare. Decisamente, quello per cui vivo.