Napoli, il turista giapponese canta “‘O sole mio” suonato dal mondragonese Crimaco

Pochi giorni fa Vincenzo Crimaco, giovane musicista di Mondragone, si trovava a Napoli con un amico per delle commissioni, avendo perso il treno per far ritorno a casa decide di aspettare quello successivo. Senza esitazioni il giovane si avvicina al pianoforte collocato all’interno della Stazione Centrale di Napoli in piazza Garibaldi e comincia ad incantare i passanti con le sue melodie. Le note che uscivano da quel piano, hanno attirato l’attenzione di tantissime persone, tra cui quella di un giapponese che ha iniziato a cantare ” ‘O Sole Mio “.

Il pianoforte della stazione continua a regalare improvvisati concerti e forti emozioni. Questa è la dimostrazione di come la musica possa unire le persone.

12695390_10207075648282800_202970502_oQuando e come nasce la tua passione per la musica?

Vivo di musica da sempre.. Ho iniziato all’età di 2 anni, strimpellando su una tastiera piccolissima regalatami a Natale dai miei genitori. A 6 anni ho iniziato a prendere lezioni private, poi mi sono iscritto al corso musicale della scuola media, ho studiato piano lì per 3 anni e insieme al liceo ho iniziato il cammino del conservatorio.  Sono arrivate così moltissime esperienze, tra contest, serate in locali, serate in piazza.  Da qualche anno compongo. Oggi con 3 album all’attivo, l’ultimo uscito da qualche mese, “Fall In Love”, che sta riscuotendo un discreto successo, sto già lavorando al quarto album che conto di far uscire per fine 2016. Ho indirizzato la mia vita su questo e non ho intenzione di cambiare rotta.

Raccontaci delle tue emozioni quando hai iniziato a suonare il pianoforte alla stazione di Napoli Centrale

Erano più o meno le 18:30 quando vidi quel pianoforte che mi stava “chiamando”.. andai lì, c’era un signore seduto che suonava, appena finito mi cedette subito gentilmente il posto..iniziai a suonare qualche mia composizione, ad improvvisare qualcosa..a divertirmi insomma, notai che dietro di me si formò una folla di gente non indifferente..alcuni del posto, iniziarono a chiedermi brani da cantare insieme, dalla canzone classica napoletana a Pino Daniele. All’improvviso si avvicina un turista Giapponese, che mi chiede con gentilezza di cantare un brano.. non sapendo cosa suonare, chiedo cosa volesse fare..lui mi risponde “O Sole Mio”. Non mi aspettavo quella risposta, ho iniziato a suonare e lui a cantare. La folla si triplica, telefonini che riprendono ovunque, gente che applaude, diventa tutto magico…

Ti aspettavi tutto questo successo sul web?

Assolutamente no, non credevo che il video diventasse virale a tal punto da essere condiviso da tutta la nazione, in poco più di 24 ore aveva già superato il milione di visualizzazioni. Mi hanno contattato persone che conosco da Brescia, Milano, Torino..mi sono ritrovato in un paio di giorni conosciuto da tutt’Italia e questo non può farmi altro che piacere..ma resto comunque con i piedi per terra e continuo per la mia strada, tutto il resto si vedrà con il tempo.

Progetti futuri?

Continuare per la mia strada come pianista e compositore. Voglio far conoscere la mia musica in tutto il mondo, qualsiasi forma d’arte va apprezzata e condivisa con gli altri. L’arte chiusa tra 4 mura, che motivo ha di esistere?

 

di Ada Marcella Panetta