Castel Volturno … Centinaia i beni della camorra censiti e documentati…

imagesTommaso Morlando Nota ripresa dalla pagina di SEL su FB.

Castel Volturno … Centinaia i beni della camorra censiti e documentati.. adesso occorre trovare i fondi ed assegnarli

Pubblicato sul sito del Comune di Castel Volturno l’elenco aggiornato degli immobili confiscati alla camorra. Responsabile della attività il consigliere comunale Alessandro Buffardi del gruppo S.E.L.,  il consigliere che ebbe quest importante delega, in modo fiduciario dal sindaco Dimitri Russo, è riuscito a portare a termine un ottimo lavoro, dovendo superare difficoltà oggettive  ed anche “rischi” non indifferenti, vista la delicatezza della materia . Tutto ciò è stato possibile, anche grazie alla preziosa  e determinante collaborazione di due tirocinanti : Alfredo Natale e Francesco Petrillo del progetto “La RES“, promosso dal comitato Don Peppe Diana.

Il consigliere Buffardi dichiara : “Quello consegnato e relazionato all’amministrazione, rappresenta un grande traguardo. Il lavoro,che ci ha impegnato per più di un anno, è stato particolarmente complesso, considerato il fatto che spesso non erano in nostro possesso dati certi per una corretta identificazione dei beni, soprattutto per i terreni confiscati” – il consigliere Buffardi continua a spiegare e con legittima soddisfazione … “Da oggi si apre finalmente la fase dell’assegnazione e del riutilizzo dei beni, affinché possa essere restituito al nostro territorio ciò che la camorra ha sottratto. Nel corso dei prossimi mesi, infatti, intendiamo disporre il bando pubblico per l’assegnazione dei beni non ancora utilizzati al fine di creare nuove opportunità per il territorio e riqualificare beni liberati “simbolo” come il parco Allocca, il più grande comprensorio edilizio-residenziale confiscato della Regione Campania.”

Il consigliere Buffardi ha fatto un ottimo lavoro, adesso occorre operare, ma servono anche finanziamenti per recuperare  molti di questi immobili che hanno necessità di essere ristrutturati. Sarebbe un piccolo ristoro per un territorio che ha subito dai clan camorristici danni indescrivibili, iniziando da quelli ambientali.

ElencoBeniConfiscati

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.