4 Maggio 2014 : “Marcia per la vita .

cristiano Il principio che ha indotto la “ Marcia per la vita”, che si svolge a Roma il 4 maggio, vuole affermare un atto di civiltà e di impegno di tutti in difesa della vita, dal “concepimento alla conclusione naturale” ribadita da Papa Francesco ( 15 maggio 2013 Udienza Generale e di saluto ai Polacchi ).

Il dono della vita è stato concesso da un Essere Sopranaturale indiscusso, per i cristiani da un Dio della Pace, specialmente in questi momenti di smarrimento in cui uccidere è diventata una moda, un atto che arreca un danno alla sacralità della vita, di ogni vita :

Purtroppo una certa parte della n/s società considera la persona umana un “oggetto da buttare”, un dissolvere dei valori etici che oltreché distruggere i singoli e le famiglie, amareggia, angoscia, disorienta la società sviluppando una cultura egoistica del non sentire, non vedere, non parlare .

Va aumentando un permissivismo smodato, un relativismo scioccante, un egoismo aberrante, che dilagano, mortificano e modificano la dimensione etica della vita .

La vita umana va difesa dall’inizio della sua meravigliosa avventura e diventa strada dalla fecondazione, da una identità genetica che propone quei comportamenti conformi alla legge naturale, che è legge di Dio per noi cristiani compendiata dal Catechismo della Chiesa Cattolica.

Ma nella società violenta il rispetto dell’uomo, specie di quello emarginato, debole, indifeso, è poco tutelato, ma amareggia sempre più il constatare questa realtà che a volte viene accettata .

In ogni momento della vita quotidiana siamo tutti chiamati a difendere la vita, creando quando possiamo le condizioni perché si sviluppi la giustizia, la solidarietà, l’amore verso il n/s prossimo, verso l’accoglienza dei figli, il rispetto degli anziani, dei malati, dei disabili fisici e degli handicappati psichici.

Questo ed altro non ci devono far perdere il senso della vita, il senso del Dio Creatore, del Dio Sopranaturale, del Dio della Misericordia che ci hanno dato il bene più prezioso : la continuazione dell’uomo e se vogliamo bene al n/s prossimo, se rispettiamo la vita dobbiamo dimostrarlo ..

E con le parole del Santo Giovanni Paolo II° : “ Andiamo avanti con speranza! “

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.

 

 

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.