Templates by BIGtheme NET

RADUNO REGIONALE LAMBRETTA & VESPA

Print Friendly

CASERTA   Via Alois – Piazza Vanvitelli  giorno   01 luglio 2012 ore 9,00

Dopo le bici d’epoca, Via Alois di Caserta si appresta ad accogliere le moto d’Epoca. Organizzata dal Lambretta Club “Vestigia Tifatine”, domenica 1 luglio 2012,  sfidando il caldo torrido di questi giorni, lambrettisti e vespisti si concentreranno in via Alois per prendere parte  ad un evento che radunerà tutti gli appassionati di veicoli storici per mostrare la bellezza di questi veicoli riportati all’antico splendore attraverso il lavoro certosino dei vari abili restauratori di moto d’epoca presenti nella nostra regione. Come per gli anni passati il raduno è curato dallo staff del Lambretta Club Vestigia Tifatine, delegazione di Caserta, in particolare dal responsabile arch. Giuseppe Casella, che con la sua illimitata pazienza e competenza,  riesce a coinvolgere i vari appassionati del settore.

A tutti i partecipanti, iscritti, saranno consegnati gadget offerti dall’Associazione Commercianti di Via Alois.

Saranno presenti alla manifestazione il Sindaco di Caserta dott. Pio del Gaudio, l’Assessore Stefano Mariano ed il Presidente dell’Associazione Vestigia Tifatine Rocco Chiasso a cui vanno i ringraziamenti per l’impegno profuso.

Si ringrazia inoltre l’Old Lambretta Club Campania di Napoli, il Moto Club Calatia in Moto di Maddaloni e l’Officina veSPINA per la preziosa collaborazione.

arch. Giuseppe Casella responsabile Lambretta Club “Vestigia Tifatine”

 

Fabio Corsaro

Sono nato e cresciuto professionalmente tra le mura di questa redazione che ha avuto sin da subito l'odore di casa. Ho cominciato a 16 anni a dare adito alla passione per la scrittura e voce alla scrupolosa sete di conoscenza e curiosità attraverso il fascino della carta stampata. Oggi ho 20 anni, sono un laureando alla Facoltà di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Salerno, da oltre un anno giornalista pubblicista e da qualche mese direttore di Informare: credo che le passioni che ci portiamo dentro debbano essere coltivate fino in fondo, dando loro la forma del sacrificio e della concretezza. Inoltre, credo che tutto, compreso gli uomini, possa essere soggetto a pratiche di miglioramento: ad maiora semper!

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.