Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al nostro mensile, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Officina Volturno

Officina Volturno

Grazzanise. Nuovi Orizzonti bacchetta il sindaco

Nuovi Orizzonti

Nuovi Orizzonti

GRAZZANISE – Non accenna a rallentare la presa che la minoranza consiliare di Nuovi Orizzonti sta mettendo in campo a controllo dello scarso e poco produttivo operato della Giunta guidata dal sindaco Pietro Parente. Dopo la proposta di adesione alla Stazione Unica Appaltante, Nuovi Orizzonti torna a rivolgersi al Prefetto di Caserta al fine di giungere ad un sano confronto politico che non può prescindere dal rispetto delle norme fondamentali che regolano il rapporto tra maggioranza e opposizione. Regole che obbligano il Sindaco a rispondere alle interrogazioni della minoranza entro 30 giorni, regole che impongono al Sindaco di entrare nel merito delle questioni poste: “regole costantemente ignorate dal Sindaco e dalla maggioranza svoltista”. Ben oltre i termini dettati dalla legge, il Sindaco ha inviato al nostro gruppo consiliare una risposta per nulla esaustiva riguardante i debiti che il Comune ha con il Consorzio Unico dei Rifiuti. Il Sindaco ha ammesso l’esistenza di debiti per circa 2.300.000 euro verso l’ente, contraddicendo il Sindaco-ombra Enrico Parente che, solo qualche mese fa, aveva affermato che il Comune di Grazzanise era uno dei pochi a non avere alcun debito con il Consorzio Unico. Inoltre, il Sindaco ha omesso di informare minoranza e cittadini sugli indici di raccolta differenziata e sullo smaltimento dei rifiuti ingombranti, come ha totalmente ignorato la nostra interrogazione sul rispetto delle norme in materia di sicurezza protocollata nel lontano luglio 2010: nessuna risposta perché nulla è stato fatto. Per tutto ciò, ancora una volta, Nuovi Orizzonti ha chiesto al Prefetto di intervenire, per quanto di competenza, al fine di assicurare il rispetto dei regolamenti e degli statuti garantendo i diritti della minoranza costantemente violati. Proprio sulla questione, una delegazione del gruppo di minoranza ha avuto nei giorni scorsi un importante incontro negli uffici della Prefettura di Caserta nella quale sono state ancora una volta esposte la questione relativa alla costante prevaricazione dell’azione svoltista verso regole e regolamenti (forse troppo opprimenti per la forte voglia di operare nella foschia e senza un minimo di trasparenza), la questione relative alla mancata istituzione delle commissioni di controllo, la questione della commissione per il rischio sismico istituita su proposta della minoranza e mai convocata e infine è stato evidenziato lo stato di disagio nel quale opera buona parte del personale amministrativo del Comune di Grazzanise.

Ufficio Stampa Nuovi Orizzonti

Leggi Informare

Categorie

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.