1° tappa, dal Vesuvio ad Amalfi, del sostegno di Zero Waste Italy e di Legambiente onlus.

Keep Clean and Run #pulisciecorri-        

Giornata straordinaria ed emozionante vissuta sulla cima del Vesuvio per la partenza della Keep Clean and Run #pulisciecorri, la maratona per sensibilizzare alla sostenibilità ambientale e contro l’abbandono dei rifiuti (#littering) quale evento centrale della European Clean Up Day 2017 in Italia sostenuto dal MiniAmbiente, dal Comitato promotore della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti e da AICA (Comunicazione ambientale) che si è avvalsa per la 1° tappa, dal Vesuvio ad Amalfi, del sostegno di Zero Waste Italy e di Legambiente onlus.

Nei 50 km. di corsa ricoperti dal capo corsa Roberto Cavallo, Rifiutologo e Responsabile aziendale della CoopErica, accompagnato da altri eco-runner, ha percorso l’ultimo tratto dell’ascesa al Gran Cono del Vesuvio gettandosi poi nella discesa della strada Matrone e della Valle dell’Inferno toccando i territori di Ercolano, Boscotrecase, Ottaviano per arrivare a Terzigno dove il primo step didattico si è tenuto c/o la Scuola Giusti dove gli alunni hanno effettuato una raccolta di rifiuti nei pressi della scuola a sottolineare l’impegno di ciascuno, a cominciare dai piu piccoli, in favore della Raccolta Differenziata.

Da lì si è proseguito per il centro di Boscoreale, comune che ha  aderito al Protocollo verso Rifiuti Zero 2022 dove, presso il Municipio hanno salutato le autorità comunali per poi proseguire alla Scuola Cangemi dove anche lì, giovanissimi alunni, hanno effettuatao la raccolta dei rifiuti dei dintorni inscenando un simpatico siparietto per illustrare, con poesie e azioni, l’importanza della tutela dell’Ambiente a partire dalla buona pratica della Raccolta Differenziata.

Tappa successiva ad Agerola, passando per Pompei e Santa Maria la Carità. Anche qui si è ripetuta l’azione di pulizia nel Comune tra i più virtuosi delle pratice Zero Waste/Rifiuti Zero prima di gettarsi nella discesa verso Amalfi dove il mare ha dato il meritato ristoro alle fatiche degli eco-runner che nello splendido scenario della Costiera hanno concluso lo sforzo della prima giornata in perfetto orario sulla tabella di marcia.

La eco maratona prosegue per i sentieri del sud Italia toccando, dopo la Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia concludendosi sulla vetta dell’Etna in un abbraccio virtuale dei due vulcani del sud Europa per collegare popolazioni , scuole, famiglie e Associazioni dei territori attraversati che verrano coinvolti e sensibilizzati in momenti di animazione e pulizia del territorio mentre i runner-testimonial descriveranno il senso dell’iniziativa eco sportiva e forniranno i dati dei rifiuti raccolti durante il percorso.

Ogni tappa prevede un tema specifico legato all’approfondimento di particolari filiere del rifiuto avvalendosi della presenza di testimonial per aumentare la portata mediatica dell’evento.

Infatti non mancherà una telecamera che seguirà passo passo gli atleti per dare vita ad un docufilm dell’evento sotto l’attenta e partecipata regia di Mimmo Calopresti.

La terza e forse ultima edizione della Keep Clean and Run ha avuto il prologo della presentazione alla stampa, a margine della premiazione degli attori della Settimana Europea di riduzione dei Rifiuti, nella cornice di Palazzo S Giacomo di Napoli alla presenza della Sottosegretaria all’Ambiente , l’On. Barbara Degani, del Vice Sindaco di Napoli Raffaele del Giudice , del Presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo, del portavoce di Zero Waste/RifiutiZero Franco Matrone e del Presidente del Parco nazionale del Vesuvio Agostino Casillo.

Non è mancato il sostegno della Rete nazionale dell’Usato (ONU), di Lets do It Italia e del Coordinamento degli Osservatori civici COHEIRS Campania.

Alla partenza a quota 1000 sul Gran Cono del Vesuvio ha partecipato anche il Sindaco di Ercolano Ciro Bonajuto e hanno fatto da cornice le classi del Liceo Sportivo “Pitagora-Croce” di Torre Annunziata istituto capo fila della sostenibilità ambientale del territorio.

E non è mancato un simpatico siparietto in alta quota che ha visto protagonista la Sottosegretaria Barbara Degani e la figlioletta darsi da fare con guanti e busta a raccogliere cicche e plastiche disseminate lungo il percorso terminale del cono vesuviano.

Il tutto ripreso dalle splendide immagini del drone del cine operatore Gianluca Novi da sempre sensibile alle tematiche ambientali del territorio.

Franco Matrone 

Zero Waste/Rifiuti Zero Italy

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.